Approfondimenti | 05 Giugno 2019 | Autore: in collaborazione con KYB Europe

​KYB Europe, ammortizzatori: il serraggio corretto è importante

Quali possono essere i problemi in fase di installazione di un ammortizzatore? Ne parliamo con i tecnici di KYB Europe, che offrono suggerimenti e consigli sull’argomento; uno su tutti: utilizzare la chiave dinamometrica per un corretto serraggio.

 

La sostituzione degli ammortizzatori, pur essendo un’operazione di routine, richiede particolare attenzione e proprio per questo i tecnici di KYB Europe sottolineano di leggere sempre le istruzioni di montaggio prima di iniziare il lavoro.

L’evoluzione della tecnologia utilizzata per gli ammortizzatori ha portato cambiamenti importanti anche per il meccanico e dunque è importante eseguire l’intervento rispettando tutte le indicazioni e istruzioni di installazione specifiche per il singolo modello, per evitare il rischio di un malfunzionamento. In particolare, i tecnici indicano la necessità di rispettare sempre i valori raccomandati della coppia di serraggio o dell’angolo di rotazione, utilizzando gli strumenti adeguati, come la chiave dinamometrica.

Ecco di seguito alcuni consigli e suggerimenti di KYB Europe, uno dei principali produttori di ammortizzatori, molle, kit di montaggio e protezione per il primo equipaggiamento e per l’aftermarket.
 

A ogni modello corrisponde una coppia di serraggio

Bastian Nardi Bauer, responsabile della formazione e del supporto tecnico presso KYB Germany, spiega perché la coppia di serraggio è così importante.

“Le valvole all’interno degli ammortizzatori giocano un ruolo essenziale nel comportamento di smorzamento e cambiano da un modello all’altro a seconda delle caratteristiche del veicolo e dalle caratteristiche di smorzamento desiderate. La valvola è costituita da molti singoli strati, dischi metallici che in parte si sovrappongono. Stringere il dado con una coppia di serraggio eccessiva quando si monta l’ammortizzatore può danneggiare la valvola e alterare la prestazione smorzante dell’ammortizzatore”.
 

Mai riutilizzare le viti a espansione

Un altro punto cruciale nel processo di installazione è il collegamento dell’ammortizzatore al telaio: in molti casi è richiesta una connessione a vite con coppia di serraggio e in aggiunta anche un angolo di rotazione.

“Come in molti altri punti soggetti a sollecitazioni intense, anche in questo caso spesso si usano viti a espansione. Queste non devono mai essere utilizzate più di una volta, perché l’allungamento prodotto nel corso della prima installazione implica che la vite non fornirà mai la stessa prestazione in caso di riutilizzo, nemmeno se vengono rispettati i valori prescritti di coppia di serraggio e angolo di rotazione. Il collegamento non sarà sicuro” prosegue Nardi Bauer.

Ultimo ma non meno importante: la sostituzione è resa ancor più complessa dalle caratteristiche sempre più differenziate dei veicoli. Da una casa automobilistica all’altra, ma spesso anche nell’ambito di una serie di veicoli dello stesso costruttore, il valore di coppia di serraggio e l’angolo di rotazione possono variare.
Così, ad esempio, il valore di coppia di serraggio può variare da un modello di Audi A3 all’altro, e può comunque spaziare dai 35 Nm della Golf VI ai 62 Nm della Renault Twingo II, dai 64 Nm della Mini Cooper D ai 70 Nm dell’Insignia Sport Tourer.

È quindi essenziale controllare le istruzioni riportate dal produttore prima dell’installazione.
 

I vantaggi del QR Code

Con gli ammortizzatori KYB questo ora è facilissimo, in quanto la maggior parte degli ammortizzatori KYB ha un QR Code sulla confezione che può essere scansionato usando uno smartphone o un tablet con qualunque App per la lettura dei QR code.
Tutte le informazioni disponibili possono così essere trovate in un batter d’occhio in rete.
Le stesse informazioni sono disponibili anche visitando il sito KYB alla pagina http://www.kyb-europe.com/qr e inserendo il codice del prodotto KYB.
 

La parola ai tecnici

Cosa fa un ammortizzatore durante il suo funzionamento, perché i valori di coppia di serraggio sono così importanti e come può fare l’officina a reperire queste informazioni?
Ce lo spiega Bastian Nardi Bauer, responsabile della formazione e del supporto tecnico di KYB Germany.
 
Perché l’assemblaggio corretto è così importante?
Gli ammortizzatori moderni sono componenti ad alte prestazioni. Per ogni chilometro percorso dal veicolo, il pistone completa da 1.500 a 2.500 volte la sua corsa: la pressione all’interno del cilindro può raggiungere i 50 bar e la temperatura di 120°C.
Per raggiungere le prestazioni smorzanti richieste in un ambiente così difficile, molti parametri devono essere rispettati: come la corsa del pistone, la viscosità e quantità dell’olio e del gas contenuti nell’ammortizzatore, oltre alla tecnologia costruttiva delle valvole.
Un errore di montaggio può alterare questo equilibrio.
Le conseguenze possono incidere in maniera importante anche sulla sicurezza perché possono portare a una perdita di potenza con conseguente minor tenuta di strada, piuttosto che a una maggior distanza di frenata, fino a un prematuro guasto dell’ammortizzatore dovuto alla maggior usura.
 
Quali accorgimenti deve utilizzare il meccanico?
Leggende metropolitane raccontano che un buon tecnico sente la giusta coppia di serraggio nel polso, ma si tratta di una affermazione quantomeno azzardata. L’unico modo per avere la certezza del corretto serraggio è l’utilizzo di una chiave dinamometrica o dinamometrica e torsiometrica. Così come è fondamentale e altrettanto importante che la chiave sia usata correttamente.
Il personale dell’officina deve fare attenzione a predisporre correttamente la coppia di sgancio. Inoltre, la chiave dinamometrica nella zona di presa va affrontata in modo tale da non falsificare il risultato di misura.
Infine, dopo la prima volta in cui si rilascia la chiave dinamometrica, la vite non dovrebbe essere caricata ulteriormente o per dirla in maniera più semplice, “uno scatto è sufficiente”.
 
Come fa il tecnico a sapere quali valori di coppia di serraggio utilizzare?
Per quanto riguarda gli ammortizzatori KYB, l’azienda fornisce le informazioni necessarie per la maggior parte dei veicoli nella sezione di supporto del sito, dove si trovano anche istruzioni di installazione dettagliate con tutti i dati relativi agli attrezzi, i valori di serraggio e gli angoli di rotazione.
Il sito comprende anche schede tecniche con le caratteristiche di singoli veicoli; ci sono oltre 130 video di veicoli selezionati, disponibili anche sul nostro canale YouTube.

Photogallery

Tags: Kyb ammortizzatori

Leggi anche