News | 13 Giugno 2019 | Autore: redazione

Exide ad Autopromotec: la tecnologia Carbon Boost 2.0 sotto i riflettori
Exide Technologies ha lanciato ad Autopromotec, in anteprima assoluta, la sua nuova generazione della tecnologia Carbon Boost 2.0 destinata alle batterie EFB e Premium per autovetture.

Il Carbon Boost è una soluzione sviluppata da Exide in collaborazione con i principali costruttori auto. Il Carbon Boost 2.0 permette oggi di migliorare le performance della batteria. La nuova tecnologia, infatti, utilizza additivi a base di grafite migliorati, combinando una struttura ottimizzata della molecola a una conduttività significativamente migliorata. Questo permette un miglior passaggio di corrente all’interno della batteria che si traduce in un’accettazione di carica “senza precedenti”, come dichiara l’azienda.

Inoltre, agevola lo scioglimento delle particelle di solfato di piombo che, di frequente, vanno a formarsi sulle piastre negative scariche e riducono la loro capacità di ricaricarsi in modo efficiente.

Massimo recupero energetico

Le nuove e sempre più restrittive direttive Europee hanno imposto un limite alle emissioni di CO2 durante i test di omologazione delle vetture, pari a 95g/km, da raggiungere entro il 2021. Il nuovo protocollo di test di omologazione Worldwide Harmonized Light Vehicle Test Procedure (WLTP) misura per la prima volta anche la perdita di capacità della batteria durante il test, la converte nella quantità di carburante consumata e, quindi, nella CO2 emessa dal veicolo.

In altre parole, per aiutare i produttori di automobili a evitare sanzioni dovute al superamento dei limiti previsti, la batteria deve riuscire a trattenere una percentuale molto elevata della sua capacità iniziale. Le fasi di ricarica rappresentano solo l’8% della durata totale del test, mentre nel tempo rimanente la batteria viene scaricata dalle varie utenze. Le soluzioni di Exide sono progettate per garantire il massimo recupero energetico possibile in poco tempo.

Carbon Boost 2.0: benefici per l’IAM

La tecnologia Carbon Boost 2.0, ora inclusa nella nuova gamma Exide EFB (Enhanced Flooded Batteries), assicura un’eccezionale accettazione di carica dinamica. Rispetto alla generazione precedente di EFB, viene recuperato il 75% di energia in più nello stesso arco di tempo.

Ciò permette alla nuova gamma Exide EFB di sfruttare molto meglio l’energia fornita dalla frenata rigenerativa e, quindi, contribuire al raggiungimento degli obiettivi sulle emissioni dei nuovi veicoli. Michael Geiger, vice president sales and marketing Exide Technologies EMEA, ha dichiarato: “L’impatto del Carbon Boost 2.0 si estende ben al di là del primo impianto. Infatti, questa nuova tecnologia, che è una novità per le EFB e un aggiornamento per la gamma Premium, porta gli stessi benefici anche ai clienti aftermarket”.

L’accettazione di carica dinamica migliorata per le EFB e la ricarica più rapida per le batterie Premium generano una serie di ulteriori vantaggi. Il Carbon Boost 2.0 permette alle nuove batterie Exide EFB, installate su automobili con sistema di recupero di energia in frenata, di accettare – nei pochi secondi della fase di frenata - una quantità di corrente di carica maggiore e, quindi, di mantenere uno stato di carica (SoC) della batteria superiore.

Ciò garantisce che il sistema di monitoraggio della batteria non disabiliti lo Start- Stop in modo che quest’ultimo possa continuare ad assicurare nel tempo benefici quali la riduzione dei consumi e delle emissioni di CO2. Le batterie Exide Premium con Carbon Boost 2.0 per auto con powertrain tradizionale ora si ricaricano due volte più velocemente rispetto alle batterie ad acido libero tradizionali. Mantenendo uno stato di carica ottimale più a lungo, la vita utile della batteria aumenta e il rischio di guasti si riduce significativamente. Entrambe le gamme EFB e Premium di Exide consentono ai clienti aftermarket di raggiungere l’avanguardia nell’efficienza energetica. Gli automobilisti possono beneficiare di minori costi operativi, grazie al risparmio di carburante e a sostituzioni della batteria meno frequenti.

Photogallery

Tags: batteria exide autopromotec 2019

Leggi anche