Articoli | 20 Dicembre 2019 | Autore: David Giardino

Autelektra, festeggia con una convention presidenziale

A un mese dal compimento dei primi 40 anni dall’apertura di Autelektra, Adele De Paulis, AD dell’azienda fondata all’Aquila e che oggi conta sei sedi, ha voluto incontrare i suoi migliori clienti con un evento importante.

 

Più di 150 le aziende presenti all’incontro organizzato il 30 novembre 2019 a Silvi Marina (TE): un momento di incontro che ha riunito i più importanti clienti autoriparatori di Autelektra per un pomeriggio dedicato alle riflessioni sul presente e soprattutto sul futuro della riparazione auto e sul ruolo di Autelektra, come partner e stimolo per la crescita imprenditoriale dei riparatori suoi clienti.

L’incontro, aperto dai saluti ai presenti da parte di Adele De Paulis, ha visto la partecipazione di Giampiero Pizza, direttore generale del Consorzio Asso Ricambi, aggregazione alla quale Autelektra aderisce dal 2014.
“L’azienda Autelektra deve molto ad Asso Ricambi - sostiene Adele De Paulis – perché è grazie alla condivisione di informazioni con i colleghi e alla sapiente gestione del Consorzio da parte di Giampiero, che ho arricchito le mie conoscenze professionali e d’impresa, raccogliendo dal mercato significativi riconoscimenti, come dimostra anche l’elevato numero di adesioni a questo evento”. 
 

I trend del futuro

Nel suo intervento, Giampiero Pizza racconta alla platea quali saranno i drive per il futuro e, seppur sfornito della “sfera di cristallo” per vederlo, spiega che basta il buon senso per capire che l’autoriparazione passerà dalla tecnologia e dalla capacità degli operatori di saperla maneggiare.

“La ricetta di base - dichiara Pizza - è la collaborazione fra imprese, partner non solo di prodotto ma anche dal punto di vista tecnico, per poter offrire a tutta la filiera corsi di aggiornamento, soluzioni all’avanguardia e idee, crocevia del post vendita del futuro”.

A Marc Aguettaz di GiPa il compito di dare una panoramica sull’andamento del circolante e sul trend dei riparatori e sulle attività che dovranno implementare per rimanere sul mercato; spostare il valore sulla mano d’opera è una priorità nell’era della trasparenza dei prezzi dei ricambi sul web.

Il futuro passa dalla capacità di lavorare sui cambi automatici e sui veicoli di nuova generazione dotati di tecnologie ADAS, ma anche dal servizio gomme, che permette di aumentare gli ingressi in officina e di far percepire al cliente che il riparatore è già pronto anche per i veicoli di ultima generazione, quando magari sta pensando a cambiare l’auto con una nuova.
Il rischio è adeguarsi tardi alle nuove tecnologie, quando ormai il cliente è perso. Per questo motivo le aziende sponsor dell’evento si mettono a disposizione delle officine per sviluppare assieme un percorso di preparazione e assistenza anche in remoto, per la riparazione e la calibratura di tutti i sistemi di cui oggi sono dotate tutte le autovetture di ultima generazione.
 

Anche Arval all’evento

Marco Mosaici, direttore network officine di Arval, ha voluto partecipare personalmente all’evento, dimostrando con la sua presenza l’importanza e la stima imprenditoriale che Autelektra ha saputo raccogliere anche da questa importante tipologia di cliente.

Le flotte, infatti, saranno sempre più importanti per l’autoriparazione del futuro, poiché l’utenza, con lo svecchiamento del circolante, preferirà con sempre maggiore percentuali il noleggio al possesso. La rete delle officine di Arval, per Mosaici, saranno sempre più selezionate con parametri stringenti sulla competenza e i servizi ad alto valore aggiunto, come anche la stessa accoglienza.

Il desiderio è quello di soddisfare sempre più le aspettative di mobilità del cliente noleggiatore, mettendogli a disposizione i servizi che oggi si ritengono indispensabili per un cliente a tutti i livelli, come ad esempio i servizi di auto sostitutiva, presa e riconsegna, o quelli offerti dalle officine mobili per i tagliandi direttamente in sede di alcuni clienti professionali.

Grazie all’auto connessa, per Arval sarà sempre più semplice prevedere un evento e canalizzarlo, organizzando il servizio con l’obiettivo di rendere i tempi di attesa del cliente sempre minori.
 

Non scordiamoci del web

Grazie all’intervento di Mauro Baricca, della società Allenatore di impresa, abbiamo scoperto che le percentuali degli imprenditori della riparazione dell’automobile, che pur hanno le stesse abitudine della media degli italiani a frequentare i social media e a comprare sui siti internet, prestano però meno attenzione alla propria presenza sul web e alla propria presentazione professionale.

Il suggerimento è quello di aumentare la sensibilità e gli investimenti sul web per raccogliere i clienti “millenials” che scelgono sul web i loro fornitori, abbandonando il tradizionale passa parola a favore della “reputazione su Google”.

“Anche per questa attività Asso Ricambi ha una soluzione pronta - spiega Enrico Pavone, responsabile sviluppo rete Asso Service. Il sito del Consorzio, infatti, agli autoriparatori che si iscrivono offre già l’accesso una serie di servizi che garantiscono visibilità all’officina e permettono all’automobilista di conoscere i attività e competenze degli affiliati Asso Service, le promozioni e le garanzie delle lavorazioni. È anche possibile, grazie a una agenda online, prenotare un tagliando o ricevere un’offerta per una lavorazione da pianificare”.
 
L’incontro sì è concluso con una foto di gruppo di Autelektra, che a partire da Enzo (marito di Adele De Paulis) fino a Edmondo De Paulis e a tutto il team di vendita, rappresentano il cuore pulsante dell’azienda, le risorse indispensabili dell’impresa grazie alle quali tutti i progetti e le idee possono decollare raccogliendo il successo meritato.

Photogallery

Tags: ricambisti Asso Ricambi arval asso service GIPA autelektra

Leggi anche