Articoli | 28 June 2021 | Autore: testo a cura dell’azienda

​Successo in crescita per la rete del Club in Buone Mani

La community social più in crescita dell'IAM: i numeri del Club in Buone Mani confermano il successo della rete.


Una sinergia storica tra sei ricambisti indipendenti italiani, 23.000 persone raggiunte di media al giorno negli ultimi sei mesi dai profili social, una community di appassionati da più di 24.000 persone, 3.800 iscritti registrati al sito, 125 autoriparatori aderenti in Veneto, Lombardia, Umbria e Friuli Venezia Giulia.

Sono solo i numeri più recenti del grande successo social del Club in Buone Mani, la community che unisce autoriparatori e automobilisti con un’offerta di soluzioni e promozioni sempre più efficaci per la cura e la manutenzione dell’auto.
 

Comunicazione e relazioni i punti di forza

Il network specializzato è partito nel 2013 come supporto di comunicazione per gli autoriparatori del Veneto e in seguito si è esteso ad altre regioni, conquistando sempre più autorevolezza nel mercato e fiducia da parte degli automobilisti.

Un network cresciuto nel tempo che è diventato sempre più importante e dove a farla da padrone sono le relazioni.
Grazie all’iscrizione gratuita, gli automobilisti approfittano di promozioni sempre nuove e dedicate alla corretta manutenzione della loro automobile, mentre gli autoriparatori fidelizzano i loro clienti grazie a un piano editoriale ottimizzato ogni mese, che valorizza l’importanza della sicurezza per chi guida e della professionalità di chi effettua manutenzioni e riparazioni.

“Una relazione che è assolutamente fondamentale instaurare nel rapporto con i consumatori. Con la comunicazione integrata del Club, domanda e offerta del mercato aftermarket si congiungono attraverso le moderne attività di marketingspiegano i soci.
 

I social come via preferenziale

La pubblicità tramite il Club in Buone Mani è riuscita a dare visibilità a tutti gli autoriparatori associati, in particolare a quelle professionalità nel territorio che risultano un po’ meno in evidenza sul web e canali social, intervenendo direttamente nella comunicazione locale di fiducia, quella che lega a un triplo filo ricambista, autoriparatore e automobilista, creando relazioni durature per tutti e tre.

Non solo il presente è importante. Come affermano i soci: “II Club in Buone Mani guarda sempre al futuro, cercando di intercettare i desideri del mercato, dando le risposte che cerca, anche se non ne è ancora consapevole. Implementare sempre di più una comunicazione efficace, creando relazioni stabili tra tutti gli stakeholders: questo il mantra del Club in Buone Mani”.

Photogallery

Tags: network autoriparazione club in buone mani

Leggi anche

NEWS | 01/12/2021La manutenzione che cambia