Articoli | 06 Luglio 2017 | Autore: Giuliano Tosi

Gparts, full digital: il rigenerato è sul web

Gparts, azienda specializzata in prodotti rigenerati, nuovi e adattabili presenta la nuova soluzione di e-commerce che rende accessibile via web l’intera offerta di ricambi per un acquisto rapido e senza sorprese.
 

Si chiama Gparts.shop ed è la nuova soluzione di e-commerce dedicata al business dei ricambi per auto, sviluppata da Gparts e destinata a diventare il nuovo strumento di lavoro per professionisti e operatori del settore. 
Queste sono le premesse del progetto “full digital” presentato in anteprima assoluta da Gparts – azienda italiana che si occupa della vendita al dettaglio di ricambi rigenerati, nuovi e adattabili – durante l’ultima edizione di Autopromotec da poco conclusasi.
La fiera internazionale dedicata all’aftermarket automobilistico è stata l’occasione perfetta per presentare il nuovo e-commerce che, sviluppato intorno alle specifiche esigenze di ogni singolo cliente, è stato pensato per offrire le infinite opportunità di business del web a professionisti e tecnici del settore. Proprio questi ultimi hanno potuto, durante la fiera, testare l’e-shop in prima persona, registrandosi al sito, sfogliando fra gli oltre 14.000 prodotti e completando l’acquisto in pochi secondi.
 
Cosa offre Gparts
Gparts (www.gparts.shop) è una piattaforma web accessibile da ogni dispositivo desktop o mobile, dove tutti gli specialisti del settore potranno acquistare (e successivamente vendere) con semplicità e grazie al quale sarà possibile gestire maggiori volumi nelle richieste.
Tra i numerosi servizi offerti dalla piattaforma, ci sarà la possibilità di: ricercare tra più di 14.000 referenze; identificare e gestire il prodotto con funzioni di ricerca per codice, marca, modello, targa e telaio; avere sempre sotto controllo lo stato degli ordini effettuati; avvalersi di un efficiente supporto alla vendita e di un servizio assistenza sia tecnica sia commerciale.
 
Day one: qualche numero
Nella mattinata di mercoledì 24 maggio, prima giornata di Autopromotec e “day one” del progetto Gparts, il sito ha superato la soglia dei duemila accessi.
Nello specifico, il 40% degli utenti che hanno visitato il sito lo ha fatto attraverso dispositivi mobile, un dato che può essere spiegato anche dal fatto che diversi accessi sono stati effettuati da chi ha visitato lo stand di Gparts durante la fiera e, interessato, ha voluto proseguire la navigazione. Geograficamente, gran parte del traffico è stato generato dal pubblico italiano (80%), cui si aggiungono gli stranieri: USA (10%), Russia (5%) e Cina (5%). I numeri sono cresciuti di giorno in giorno, con un aumento sia di nuovi visitatori sia di utenti di ritorno, a cui è seguito un naturale rallentamento nel weekend.
 
Un mercato che cambia terreno di gioco
Il settore dell’aftermarket è un business dalle grandi dimensioni e, allo stesso tempo, un terreno competitivo, che ha bisogno di rinnovarsi. L’ambizione di Gparts, supportata da questi primi incoraggianti numeri, è quella di rispondere a un cambio generazionale che ha fatto un enorme salto, senza passaggi intermedi, dalla “vecchia” gestione dei flussi di merce al vero e proprio futuro del settore, in termini quantitativi e qualitativi.
Il team di sviluppo, dedicato allo studio e alla comprensione del mercato, oltre che alla continua implementazione di soluzioni innovative, ha delineato una serie di strategie e di progetti, per una crescita che sappia ascoltare l’utente e il cliente e per portare Gparts a essere un riferimento digitale nel mondo reale.
 
Progetti futuri
Il progetto “full digital”, che ha coinvolto in prima battuta il business dei ricambi rigenerati, nuovi e adattabili, sarà in un secondo momento esteso al mercato dei ricambi usati originali. In pochi semplici passaggi, infatti, sarà possibile vendere pezzi di ricambio con la possibilità di acquisire credito da utilizzare all’interno dell’e-commerce per acquisti futuri.
Con un sistema particolare di aste (attualmente top-secret) Gparts potrà anche ospitare un vero e proprio mercato, un’innovazione assoluta rispetto all’attualità, che pesca a piene mani da esperienze di settori molto diversi, che hanno avuto il coraggio e la volontà di sperimentare a 360 gradi le nuove tecnologie e le innumerevoli possibilità che il web offre.
Le innovazioni e le proposte non si esauriscono: si prevede, già nel corso del 2017, la pubblicazione online di altri moduli dedicati a completare l’esperienza di acquisto o di vendita attraverso soluzioni originali e pratiche, ideate dopo un’attenta analisi e una precisa scansione delle mancanze del mercato stesso.
Tutti questi strumenti e le innovazioni in fase di attivazione trasformeranno Gparts in una piattaforma dove sarà possibile condividere la conoscenza e l’esperienza del settore dei ricambi per auto.
Per seguire l’azienda anche in maniera più informale seguitela su: www.facebook.com/gparts.shop.it/
 
Il fattore umano
Gparts esiste grazie a uno staff di professionisti del settore dei ricambi, che lavorano quotidianamente sul campo e sanno districarsi con agilità in un mercato dalle innumerevoli possibilità e alternative proposte. Il matrimonio tra questa percezione umana e personale del mercato e la parte di sviluppo più dedicata alla progettazione informatica e logica, ha portato alla costruzione di un impianto di grandi dimensioni in tempi celeri.
Sicuramente, la parte “umana” di questo progetto è quella che governa il timone: Gparts dedica infatti particolare attenzione all’assistenza post-vendita e alla presenza, sul territorio, di agenti dedicati alla gestione del cliente in prima persona.
 
 

Photogallery

Tags: ricambi rigenerati e-commerce gobbi spare parts

Leggi anche