News | 14 Marzo 2020 | Autore: Redazione

​Il governo chiarisce: la filiera della riparazione rimane aperta

Ieri, venerdì 13 marzo 2020, il Governo ha approntato sul suo portale una serie di risposte a domande frequenti sul decreto #IoRestoaCasa, come ormai viene defino il DPCM 11 marzo 2020.



Tutti gli attori della filiera della riparazione possono rimanere aperti purché adottino le precauzioni previste dalla Legge e cioè: 
a) Limitare il contatto con i clienti e adottare le necessarie precauzioni sanitarie (rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, utilizzo di guanti e mascherine sanitarie di protezione);
b) Favorire, ove possibile, l’attività di vendita per corrispondenza e via internet di parti e accessori di ricambio.

A chiarirlo è il Governo stesso in risposta alle domande più frequenti sul Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) dello scorso 11 marzo 2020 consultabili a questo link ( http://www.governo.it/it/faq-iorestoacasa) alla voce "PUBBLICI ESERCIZI E ATTIVITÀ COMMERCIALI".

Il Governo, insomma, conferma l'interpretazione del nostro direttore David Giardino secondo cui l'attività di riparazione non si sarebbe fermata. 

Photogallery

Tags: leggi e decreti

Leggi anche