News | 08 Luglio 2015 | Autore: Paolo Bruschi

La Francia dichiara guerra agli auricolari in auto: è il primo Paese in Europa


Dal 1° luglio in Francia è vietato parlare al cellulare al volante, anche se lo si fa attraverso auricolari. Il governo di Parigi, di fronte ai numeri in aumento della mortalità sulle strade, ha deciso un giro di vite drastico sulle attività che distraggono il guidatore nell'abitacolo. E impone multe severe a chi viene colto in contravvenzione: 135 Euro di multa e tre punti stornati dalla patente.


Secondo uno studio della Fondazione Vinci Autoroutes, la società che gestisce le autostrade francesi, una conversazione telefonica triplica il rischio di un incidente al volante, e un incidente su dieci è ormai causato dall'uso del telefono mentre si guida.
"Il provvedimento vuole evitare che i conducenti si trovino isolati dall'ambiente esterno e perdano concentrazione” dice una nota della fondazione.
Multe anche per chi va in moto, scooter e addirittura in bicicletta se verrà sorpreso con gli auricolari.

Giappone e Nuova Zelanda hanno già adottato normative del genere, ma la Francia è il primo paese in Europa scegliere la tolleranza zero verso gli auricolari.

Photogallery

Tags: leggi e decreti

Leggi anche