News | 31 Dicembre 2020 | Autore: redazione

​Lotta al Covid-19: l’iniziativa solidale di Liqui Moly
Quest’anno è stato condizionato dalla pandemia Covid-19 e le aziende rimaste operative, soprattutto quelle del nostro settore, sono scese in campo, affrontando questa situazione e lanciando una serie di iniziative solidali a supporto della gestione dell’emergenza. Tra queste c’è Liqui Moly, noto produttore tedesco specializzato in oli, lubrificanti e prodotti chimici di vario genere. L’azienda, infatti, da aprile 2020 ha avviato una campagna di raccolta fondi con l’obiettivo di “coprire le spalle ai soccorritori in tutto il mondo nella lotta contro il Coronavirus”.

Liqui Moly ha quindi donato gratuitamente a tutti i soccorritori in prima linea contro il Covid-19 i suoi prodotti per garantire l’efficienza dei mezzi di soccorso e per permettere agli operatori di svolgere al meglio il proprio lavoro.
“Abbiamo contribuito con quello che sappiamo fare meglio: oli, additivi e altri prodotti per la cura e manutenzione dell'auto”, ha affermato Ernst Prost, amministratore delegato di Liqui Moly. “Dopo tutto, l'affidabilità operativa dei veicoli di emergenza è una priorità assoluta. I servizi di soccorso e i vigili del fuoco senza olio motore non possono nemmeno arrivare sul luogo del loro intervento. Ecco perché i nostri prodotti, per quanto agiscano in segreto, sono importanti per il funzionamento del nostro sistema sanitario”, sottolinea Prost.

L’azienda fa sapere che i vigili del fuoco, i servizi di soccorso e le organizzazioni umanitarie di tutto il mondo hanno manifestato il proprio interesse. Per questo la campagna di raccolta fondi non si è limitata solo alla Germania, ma è stato lanciato un programma di portata analoga per il mercato internazionale.
Complessivamente, alla sede centrale di Ulm sono pervenute quasi 15.000 richieste, con il risultato di oltre 13.000 ordini e oltre 22.000 pacchetti.
Ecco perché la somma originaria non bastava, motivo per cui il programma di assistenza è stato aumentato due volte fino a un totale di 5 milioni di euro solamente in Germania. Anche questa somma è stata utilizzata fino all'ultimo centesimo e addirittura ampiamente superata. Alla fine, l’importo totale è stato di ben 5,6 milioni di euro, senza contare i costi per il commissionamento, la spedizione e la consegna franco domicilio in tutto il mondo.

“Ci sono molte persone che ogni giorno lavorano duramente per evitare che la crisi del coronavirus continui a diffondersi. Per questi soccorritori in prima linea, la nostra donazione è un vero sollievo", conclude Ernst Prost.

Photogallery

Tags: lubrificanti Liqui Moly

Leggi anche