News | 04 August 2021 | Autore: redazione

Nasce DAI, un sensore virtuale per la guida sicura su asfalto bagnato

L’italiana EasyRain presenta un sensore di allerta specifico per l’aquaplaning. Ecco i dettagli.


Si chiama DAI (Digital Aquaplaning Information) ed è un sensore virtuale in grado di allertare il conducente sul livello di pericolosità in condizioni di guida su asfalto bagnato onde evitare i rischi connessi al fenomeno dell’aquaplaning.

Sviluppato e brevettato dalla piemontese Easyrain - società specializzata nel settore della tecnologia applicata alla sicurezza stradale - il sensore virtuale analizza costantemente le informazioni di dinamica del veicolo a partire dalle condizioni stradali esistenti e avvisa istantaneamente il conducente con tre diversi livelli di allerta.

Sui veicoli che hanno installato il sistema Easyrain AIS (sviluppato in partnership tecnica con Italdesign e Bosch VHIT), il sensore virtuale DAI agisce come un trigger ultraveloce in caso di aquaplaning, attivandosi prima che la ruota slitti sul bagnato.
Il sensore virtuale DAI rappresenta di fatto una libreria software, di conseguenza può essere integrato su tutti i veicoli, utilizzando una ECU esistente che sfrutta al meglio la piattaforma. 

DAI: tre livelli di allerta

Il sensore virtuale DAI è caratterizzato da algoritmi predittivi proprietari che elaborano le informazioni di dinamica del veicolo disponibili in vettura (forza longitudinale, forza laterale, slittamento del pneumatico). Le correzioni possono essere suggerite al conducente o implementate direttamente nella configurazione del veicolo per migliorare la sicurezza di guida in condizioni di strada bagnata.

Il sensore virtuale DAI avvisa il conducente con un sistema di allerta a tre livelli visibili direttamente all’interno del cruscotto o Cluster digitale. La visualizzazione del sistema di warning può essere modulata e customizzata a seconda delle necessità degli OEM.

    • Primo livello: “Warning! Wet Road”. Il conducente, su asfalto bagnato, è in una situazione di potenziale pericolo. Occorre prestare la massima attenzione.
    • Secondo livello: “Danger! Wet Road”. Lo strato di acqua sul manto stradale è importante. Se combinato con la velocità sostenuta della vettura, determina l’insorgere di aquaplaning. Il conducente sta per perdere il controllo del veicolo. Occorre prestare la massima attenzione e rallentare.
    • Terzo livello: “Alert! Aquaplaning”. Il veicolo è entrato in aquaplaning. Gli pneumatici del veicolo hanno perso aderenza, non riuscendo a dissipare l’eccessivo strato di acqua sull’asfalto. Il DAI attiva istantaneamente il sistema AIS. 

Tutte le potenzialità di DAI

Il DAI consente lo sviluppo di nuove funzionalità del veicolo, come la Wet Mode Information, la disattivazione della guida assistita e l’Adaptive Wet Cruise Control.
Per i veicoli a guida autonoma aggiunge un ulteriore livello di informazioni sugli elementi esterni in pericolose condizioni di bagnato, non ancora coperte dall'attuale offerta sensoristica disponibile sul mercato.

La prevenzione dell'aquaplaning combinata con l’attivazione del sistema AIS, consente lo sviluppo di una nuova generazione di pneumatici a bassa Rolling Resistance, in grado di ridurre le emissioni di CO2 e ampliare l’autonomia dei veicoli elettrici.
Il DAI può essere integrato con la rete 5G e la tecnologia delle Smart Cities, garantendo la condivisione delle informazioni di sicurezza tra veicoli interconnessi, nonché il dialogo con l'infrastruttura e la previsione del deterioramento a lungo termine del manto stradale.

Il DAI è progettato e concepito come un’applicazione che può essere gestita e scaricata tramite lo Store del car maker per veicoli connessi. Ciò consente di aggiungere maggiore sicurezza, in modo semplice. 

About Easyrain

Easyrain è una PMI innovativa fondata nel 2013 a Rivoli (TO) da Giovanni Blandina, CEO & Founder.
La società ha sviluppato e brevettato i sistemi di sicurezza AIS (Aquaplaning Intelligent Solution), in grado di contrastare con efficacia l’aquaplaning e garantire sicurezza a partire dagli elementi esterni a contorno del veicolo, e il DAI – Digital Aquaplaning Information, il sensore virtuale capace di mettere in sicurezza lo stile di guida del conducente su asfalto bagnato, partendo da algoritmi predittivi proprietari.


 

Photogallery

Tags: sensori Easyrain

Leggi anche

ARTICOLI | 21/10/2021NRF presenta i nuovi sensori EGTS