Trade News | 07 Gennaio 2020 | Autore: redazione

Showa Denko acquisisce Hitachi: ecco il nuovo proprietario di FIAMM

La giapponese Showa Denko acquisisce il suo principale concorrente: Hitachi Chemical, società che da novembre 2016 detiene il 51% di FIAMM Energy Technology.


 

Per ora siamo all’inizio, ma la notizia c’è: Showa Denko, una delle principali società giapponese di ingegneria chimica con sede a Tokyo, ha annunciato sul finire del 2019 la volontà di acquisire Hitachi Chemical per la cifra di 8,8 miliardi di dollari, come riporta il quotidiano finanziario Bloomberg.

Una notizia che volente o nolente riguarda anche un’altra azienda nota al nostro settore: FIAMM Energy Technology. L’azienda di Montecchio Maggiore (VI), dunque, cambia proprietario, ma parla sempre giapponese. Ricordiamo, infatti, che FIAMM a novembre 2016 ha sottoscritto un accordo per la creazione di una joint venture con Hitachi Chemical: in base a questa partnership Hitachi Chemical acquisì il 51% delle azioni di FIAMM.

Hitachi Chemical, con quartier generale a Tokyo, è un player presente sui mercati globali con un’ampia gamma di prodotti innovativi, come materiali elettronici, componenti per autovetture, dispositivi e sistemi per l’accumulo di energia. Inoltre, vanta un fatturato di 5,63 miliardi di euro e conta 22.989 dipendenti (dati 2018).

La Showa Denko, invece, con stabilimenti in tutto il mondo, è nata nel 1939 grazie alla fusione tra Nihon Electrical Industries e Showa Fertilizers, produce prodotti chimici e materiali industriali, nel 2018 ha raggiunto un turnover di 8,1 miliardi di euro e conta 10.476 dipendenti (dati 2018).

Con il claim “Today - Showa Denko will mark a new page in history together with Hitachi Chemical”, le due realtà, grazie a questa operazione, intendono unire le loro forze, ponendosi sul mercato come il principale fornitore di soluzioni all’avanguardia nei settori in cui operano.

FIAMM Energy Technology, contattata dalla redazione di Notiziario Motoristico, ha confermato l’acquisizione, ma al momento preferisce non rilasciare dichiarazioni ufficiali.
Non resta, dunque, che attendere gli eventi e capire cosa succederà nei prossimi mesi.

Photogallery

Tags: Fiamm hitachi

Leggi anche