Articoli | 05 Dicembre 2019 | Autore: Giuliano Tosi

Rhiag insieme agli autoriparatori affronta le sfide del futuro

Cosa significa essere pronti ad affrontare le sfide del futuro? Quali sono gli strumenti e i servizi utili per gli autoriparatori che vogliono rimanere protagonisti nel mercato? Ecco l’offerta completa di Rhiag.
 

Nei prossimi anni assisteremo alla più grande trasformazione nella storia del mercato post-vendita automobilistico e il riparatore sarà l’attore maggiormente coinvolto.

I trend tecnologici come auto connessa, elettrificazione, guida assistita, nei prossimi anni imporranno nuovi standard per la riparazione ai quali le officine dovranno adeguarsi per rimanere competitive.
La presenza sempre più massiccia delle flotte nel parco auto comporta già saper operare con elevata professionalità su vetture nuove e sempre più complesse.
 

Servizi per le officine: la formazione…

Per la crescita professionale delle officine, Rhiag mette a disposizione un catalogo con più di 100 titoli dedicati alla formazione per un totale di 350 giornate formative/anno a cui hanno aderito oltre 4.500 operatori.

Rhiag Group è dunque in grado di offrire un programma molto completo, capace di rispondere alle nuove esigenze riparative. Ogni anno, infatti, vengono introdotti nuovi corsi, in linea con le esigenze e le trasformazioni del circolante.

Ecco qualche esempio relativo ai corsi previsti per il 2020:
  • nuove motorizzazioni: FCA Firefly, VAG;
  • nuovi veicoli: Golf 8, nuova piattaforma Mercedes;
  • trasmissioni automatiche: manutenzione cambi automatici e trasmissione automatica 8 rapporti Aisin e Warner;
  • diagnostica;
  • nuove tecnologie: SCR;
  • veicoli ibridi ed elettrici: oltre alla certificazione PES-PAV per i plugin, nel 2020 sarà introdotto il corso sull’ibrido FCA e sulle procedure di manutenzione su veicoli ibridi ed elettrici.
 

… banche dati, assistenza e attrezzature

A questo “pacchetto formazione” si aggiungono una serie di servizi che garantiscono all’operatore un supporto a 360 gradi.
Stiamo parlando delle banche dati tecniche Autodata e-Haynes Pro integrate da un servizio di assistenza tecnica sempre attivo, sia tramite contatto telefonico sia tramite apertura ticket da piattaforma.
Completa l’offerta un esaustivo catalogo elettronico.

Oltre a questi servizi, Rhiag Group offre anche un assortimento di attrezzature specifiche (ad esempio per freni e frizioni) e utensileria di qualità, che include strumenti di diagnosi di ultima generazione, come quelli Bosch di cui Rhiag è concessionario.
Naturalmente non si può dimenticare il portafoglio multibrand di ricambi offerto da Rhiag, composto da marchi premium e private label, che consente alle officine di rispondere alle diverse esigenze dei propri clienti e di avere a disposizione qualsiasi pezzo in tempi celeri.
 

GO: il gestionale per l’officina

Se l’autoriparatore del futuro deve diventare una figura sempre più completa a livello di competenze tecniche, non bisogna però dimenticare l’aspetto imprenditoriale dell’attività di riparazione.

La gestione dell’officina, infatti, è un elemento strategico per affrontare le nuove sfide del mercato, ed è per questo che Rhiag propone un gestionale proprietario sviluppato proprio pensando alla figura dell’autoriparatore-imprenditore.

Il gestionale si chiama GO e attraverso questo software il riparatore può effettuare preventivi e fatture elettroniche e gestire il magazzino.
GO si configura come uno strumento di lavoro e un modo importante di comunicare in modo trasparente ed efficace con il cliente.
 

Clienti sempre più “digital”

Lo dicono tutto ed è vero per tutti i settori, è una caratteristica della nostra epoca: la digitalizzazione.

Anche il cliente finale sta cambiando, l’officina si trova ad avere a che fare con una clientela sempre più connessa, che cerca informazioni, servizi e quotazioni prevalentemente online.
Ecco perché i network di Rhiag Group negli ultimi anni hanno puntato molto sul digitale per essere più “vicina” agli automobilisti, rendendo più facile a potenziali clienti conoscere le attività promozionali e trovare l’officina più vicina.
Un esempio è la digitalizzazione dei volantini delle promozioni stagionali, trasformati già da diversi anni in versione web e diffusi sui canali di DoveConviene, prima APP italiana per consultazione e pianificazione dello shopping, dove non solo è stato possibile raggiungere un ampio pubblico, ma anche registrare dati che con il cartaceo sarebbe stato impossibile analizzare: letture, tempo medio di lettura ed effettiva visita all’officina tracciata mediante geolocalizzazione.

Questa attività è stata potenziata per la recente campagna invernale “In forma per il freddo”, diffusa anche su Facebook, Instagram e Google Display.
La rete ‘a posto’ utilizza la potenza del digital per diffondere contenuti informativi ed educativi sull’importanza di una corretta manutenzione auto. Sono nate così alcune iniziative ad hoc, come i numerosi speciali in collaborazione con il programma TV SafeDrive, diffusi anche via social; una serie di educational sul sito Sicurauto.it; una recente webserie in collaborazione con Automoto.it.

Resta comunque imprescindibile l’offline, soprattutto sul territorio come testimonia la partecipazione in settembre all’evento Quattroruote Street Show di Milano che ha permesso di entrare in contatto, anche solo con il brand, con oltre 320.000 appassionati di motori.

Photogallery

Tags: network autoriparazione Rhiag a posto

Leggi anche