Articoli | 30 September 2021 | Autore: Giacomo Macrì

Come affrontare le sfide del futuro? Ecco la ricetta di Rhiag Group

La risposta dei network Rhiag per disegnare l’officina del futuro: formazione, sostegno all’imprenditorialità...


 
Tra i nomi più presenti in aftermarket, con una esperienza di decenni nel settore, troviamo Rhiag Group, che conosce molto bene questo mercato e le sue dinamiche, sia dal punto di vista della distribuzione ricambi, sia del mondo della riparazione.

Vediamo quindi quali sono i punti salienti delle strategie del gruppo per affrontare al meglio le sfide del futuro e cosa propone l’azienda a supporto della filiera lavorativa.
 

Il punto di partenza: fare rete

Le officine sono un elemento fondamentale nella filiera automotive; sono il punto di contatto con gli automobilisti, i veri “decision maker” del nostro mercato.

Partendo da questa consapevolezza, dal 2003 Rhiag Group ha iniziato la costruzione dei suoi network e oggi sono oltre 1.900 le officine presenti su tutto il territorio italiano, suddivise nelle tre insegne del gruppo dedicate all’autovettura: ‘a posto’, DediCar e Officina N°1.

Si tratta di officine accuratamente selezionate tra i migliori professionisti per offrire interventi su qualsiasi veicolo. Per aiutare gli affiliati nell’attività quotidiana, Rhiag Group mette loro a disposizione supporti informatici e gestionali, accesso alle banche dati tecniche Haynes Pro e Autodata con assistenza dedicata, un programma di formazione e aggiornamento professionale, accordi flotte, e supporto consulenziale grazie alla squadra di Service Manager, più di 20 professionisti dedicati.

All’ampia offerta di servizi, si affianca una attività completa di comunicazione, a partire dall’immagine coordinata, per proseguire con campagne pubblicitarie locali e nazionali, fino alla cura della presenza online con i siti di rete. Questi ultimi, in particolare, sono stati recentemente rinnovati per presentare efficacemente agli automobilisti i servizi e i vantaggi offerti dalle officine, le iniziative promozionali stagionali, le attività concorsuali e le numerose partnership con aziende extra-settore per dare visibilità e portare nuovo traffico in officina.
 

Rafforzare il percorso formativo e puntare sulla digitalizzazione

Sempre nell’ottica di offrire un servizio basato sulle reali esigenze dell’officina, Rhiag Group ha creato veri e propri percorsi formativi dedicati, con un ampio catalogo di corsi in continuo aggiornamento.

L’attenzione verso le novità del mercato automotive ha portato all’introduzione di nuove tematiche nei corsi offerti. A partire dagli ADAS, i sistemi avanzati di assistenza alla guida, corso che prevede non solo una parte teorica, ma anche l’utilizzo di specifiche attrezzature per conoscere meglio le metodologie di calibrazione e le procedure per la ricerca guasti.

Passando per corsi importanti per affrontare l’elettrificazione progressiva del parco auto: Pes-Pav e Clima III, certificazioni fondamentali per lavorare sulle vetture più moderne: la prima consente di lavorare in sicurezza anche su veicoli ibridi ed elettrici, mentre la seconda è indispensabile per le vetture con i moderni impianti di condizionamento contenenti gas fluorurati.
È infine in arrivo il nuovo corso dedicato alla compilazione dei Libretti di Manutenzione Elettronici.

La difficile esperienza dell’emergenza Covid-19 ha accelerato il processo di digitalizzazione già in atto da tempo. La formazione online si è rivelata da subito uno strumento importante, in un periodo caratterizzato dalla ridotta mobilità e dall’impossibilità di effettuare corsi in presenza, ha consentito agli operatori del settore aftermarket di continuare ad affinare le proprie competenze tecniche.

Rhiag si è adoperata fin da subito nell’erogazione di attività di training via web e questo si rispecchia nell’offerta formativa 2021, che comprende ormai 80 corsi tecnici di cui oltre il 90% è disponibile in modalità digitale. Il necessario processo di digitalizzazione, sia nella presentazione dell’offerta formativa sia nella predisposizione di corsi fruibili online, porterà presto al lancio della nuova piattaforma di gruppo LKQ Academy: un nuovo riferimento per arricchire e potenziare ulteriormente l’offerta formativa per i meccatronici. Anche se la formazione off-line ripartirà, le nuove modalità di fruizione online messe a disposizione, consentiranno alle officine di accedere ai percorsi formativi con più flessibilità di tempo e orari.
 

Creare un percorso di crescita del business personalizzato per le officine

Il lavoro fatto finora, che ha consentito di affrontare il difficile periodo, costituisce una solida base per il futuro: dallo sviluppo dell’offerta formativa online, all’investimento sul digitale per migliorare portali e servizi, all’ottimizzazione degli attuali canali di comunicazione sul web per continuare a dialogare all’interno del settore aftermarket ed essere vicini agli automobilisti, trasmettendo tutta la forza e la professionalità dei network Rhiag.

Tuttavia, il gruppo ha sentito il bisogno di supportare ulteriormente le officine con un percorso dedicato allo sviluppo e alla sostenibilità economico-finanziaria di queste imprese riparative. Con questo obiettivo Rhiag Group si è fatta promotrice della “Asseverazione Officine”, un importante progetto dello spin-off del Politecnico di Torino, nato dalla volontà di rendere le officine maggiormente consapevoli del proprio posizionamento competitivo per sviluppare al meglio le potenzialità del proprio business.

Operativamente, si lavora sulle competenze in materia di conformità normativa, qualità organizzativa e sostenibilità economico-finanziaria attraverso una serie di specifici indicatori e, al termine, si ottiene un attestato di asseverazione che certifica la struttura come “Eccellenza Professionale”.

Photogallery

Tags: distribuzione ricambi network autoriparazione Rhiag a posto lkq dedicar

Leggi anche