Articoli | 26 Febbraio 2020 | Autore: Alessandro Margiacchi

​NRF: servizi e sinergie per l’aftermarket

La forte specializzazione, oltre alle competenze tecniche e professionali, hanno fatto di NRF un punto di riferimento per il mercato del termico motore. Scopriamo i suoi punti di forza e i servizi a disposizione della filiera.

 

Per capire come si sta muovendo il mercato è fondamentale parlare direttamente con i suoi protagonisti. Parliamo, dunque, con NRF Italia, uno dei principali punti di riferimento per il mercato del termico motore e dell’aria condizionata.

Una realtà che ha una visione globale del mercato e dei suoi attori, con i quali stabilisce rapporti di partnership e sinergie per la diffusione dei suoi prodotti nel mercato aftermarket. Negli anni, infatti, NRF è cresciuta molto e oggi ha ben in mente la sua strategia che si basa su tre punti: la profondità di gamma, il servizio al cliente e la capacità di essere vicini al mercato.

Con questo approccio, quindi, NRF ha conquistato quote di mercato consistenti, accrescendo la propria presenza sia in Italia sia in Europa grazie a un’elevata conoscenza del settore e ad una profonda vocazione verso il servizio, fondamentale per soddisfare le esigenze dei propri clienti distributori. Dal 2018, per esempio, l’azienda ha ridefinito nuovi obiettivi, una nuova pianificazione. Insomma, un rilancio. A parlarcene sono Fiorello Mugnaini, operation manager, e Giuseppe Pisciuneri, business development manager di NRF Italia.

NRF: ieri e oggi

Fondata nel 1927 in Olanda, ad Amsterdam, Nederlandse Radiateuren Fabriek (NRF), originariamente si occupava solo della riparazione di radiatori, ma negli anni ha ampliato la propria offerta, diventando di fatto una realtà molto strutturata, con una gamma prodotti di ampio respiro.

Presente in Italia dal 9 giugno 1997, NRF è sempre stata guidata da un’unica figura che si occupava sia della parte operations sia della parte delle vendite.
Il mercato, tuttavia, richiedeva risposte sempre più veloci ed efficienti ed è per questo motivo che oggi l’azienda si è strutturata e ha deciso di assegnare i due incarichi (operations and sales) a due figure ben distinte: Fiorello Mugnaini segue l’insieme dei processi aziendali, mentre Giuseppe Pisciuneri si occupa più della parte vendita e dei rapporti con i gruppi di acquisto.
Questo nuovo riassetto strategico consente, infatti, all’azienda di essere più vicina al cliente e di rispondere meglio alle sue necessità.

“Il nostro obiettivo è quello di avvicinarci ancora di più al nostro cliente. Vogliamo proporci alla distribuzione come un partner, non come un semplice fornitore. Ciò significa che siamo quotidianamente al lavoro per offrire il miglior servizio, trasmettendo loro tutto il supporto di cui necessitano”, ha dichiarato Fiorello Mugnaini. Il 2019, infatti, è stato l’anno di “rottura” ed è stato l’anno in cui NRF ha focalizzato l’attenzione verso i distributori. La prima mossa, perciò, è stata quella di presentare un nuovo listino prezzi netti, redatto per venire incontro alle necessità di distributori e ricambisti, ed è frutto di un attento lavoro di analisi e studio.

In un mercato che sta cambiando, scopriamo che per NRF la ricetta per rimanere competitivi in aftermarket è fatta da servizi efficienti, collaborazione fra le parti e progetti di ampio respiro. Giuseppe Pisciuneri, che crede fortemente in queste sinergie e nella filiera tradizionale a tre step, ha dichiarato: “È importante scegliere un gruppo e non affrontare da soli le grandi trasformazioni che sta vivendo il nostro settore. Il mercato italiano è molto interessante, ma allo stesso tempo è molto stressato e richiede maggiore attenzione. Oggi, infatti, è necessario strutturarsi con una logistica all’avanguardia e collaborare con i principali gruppi d’acquisto presenti sia in Italia sia a livello internazionale. Noi, questo, già lo facciamo e siamo convinti della nostra scelta. Siamo certi, infatti, che la vicinanza al mercato sarà sempre la risposta vincente”.

Gamma, logistica e qualità

Per i professionisti del settore, oggi NRF è un marchio di riferimento per i prodotti di raffreddamento. La gamma, costantemente aggiornata (fino a cinque potenziamenti di gamma all’anno), è costituita da oltre 9.000 riferimenti e si divide in due macro famiglie: termico (radiatori, intercooler, valvole EGR e ventole) e aria condizionata (condensatori, compressori, essiccatori e riscaldatori). Ricordiamo che per applicazione, i prodotti NRF spaziano dalla vettura al trasporto leggero e pesante, autobus, pullman, movimento terra, agricolo e industriale.
Segnaliamo che la vasta gamma di prodotti è consultabile anche sul catalogo online dell’azienda.

NRF, inoltre, si impegna fortemente a livello logistico, elemento fondamentale per fornire un supporto a 360 gradi sul territorio. L’azienda, infatti, in Italia è in grado di consegnare in tutta la Penisola in 24 ore e il magazzino di Prato, dove si trova l’headquarter di NRF Italia, si approvvigiona settimanalmente dal magazzino di Mills, in Olanda, e di Danzica, in Polonia.
In particolare, la struttura di Prato, ubicata in una posizione strategica, si sviluppa su 2.500 metri quadrati per 10 di altezza: dimensioni che permettono un assortimento e una disponibilità di prodotti tali da servire al 100% i clienti italiani e, allo stesso tempo, consentono di allargare gli orizzonti NRF verso altri territori, in paesi come Slovenia, Croazia, Grecia, Cipro e Turchia.
Un altro elemento che distingue l’operato di NRF è il Total Quality Management, perché come sottolinea Giuseppe Pisciuneri: “in questo mercato ci vuole un prodotto di qualità che ti possa differenziare dai tuoi competitor”.

L’azienda dispone di otto impianti di produzione in tutto il mondo, di cui tre in Europa e cinque in Asia. In Polonia, a Danzica, NRF dispone di un centro di controllo dove sottopone tutti i prodotti a severi test e controlli rigorosi per garantire sicurezza e qualità al 100%.

Ricordiamo, infine, che NRF ha fabbriche predisposte per la produzione di masse speciali in Spagna, Francia e Olanda. Un segmento, quello delle masse e dei prodotti industriali, particolarmente importante per NRF al punto che Gianni Rucco, professionista con alle spalle circa 20 anni di esperienza e responsabile dell’area sud, si occupa principalmente della gestione e dello sviluppo di questo settore.
In India, invece, si trova il sito di produzione per i radiatori.
 

Sinergie a servizio della filiera

Trasferire la conoscenza del prodotto alla filiera è un’altra priorità per NRF. La sinergia con la filiera, nella visione di NRF, è senz’altro un elemento fondamentale per mantenersi competitivi e aggiornati. Per i prodotti legati all’aria condizionata, per esempio, NRF ha assunto un tecnico ad hoc, che in collaborazione con alcuni distributori partner, organizza corsi di formazione specifici che contribuiscono alla crescita professionale degli autoriparatori. “Non tutti offrono un servizio in loco come questo. Alcuni nostri prodotti, come i compressori, sono molto delicati e perciò è necessario trasmettere conoscenze e permettere alle officine di lavorare in totale sicurezza”, ha commentato Fiorello Mugnaini.

Un altro servizio di NRF particolarmente apprezzato dalla clientela è quello dei viaggi incentive. Si tratta di viaggi organizzati in alcuni resort che vogliono essere momenti importanti di coesione, conditi da momenti ludici. “Legare il nostro prodotto a un servizio o a un gadget è un’attività che i nostri partner apprezzano. Questo contatto con il mercato, infatti, ci aiuta a instaurare relazioni di fiducia con i clienti e a costruire nuovi progetti insieme. I nostri prodotti sono legati alla stagionalità perciò tutti questi servizi ci danno una spinta in più”, conclude Giuseppe Pisciuneri.

Photogallery

Tags: termico motore nrf ricambi a/c

Leggi anche