Articoli | 18 June 2021 | Autore: redazione

​ATECSO: primi successi e strategie di crescita

Dopo il primo anno di attività ATECSO si trova a fare i primi bilanci e impostare le strategie per il futuro.


Nata a cavallo fra la fine del 2019 e l’inizio del 2020 a Bruino (vicino a Torino), ATECSO, acronimo di Automotive Technologies and Solutions, è una nuova realtà distributiva che si è affacciata sul mercato aftermarket internazionale con un nuovo brand.

Fin dall’inizio ATECSO si è trovata a fare i conti con un’economia fortemente condizionata dalla pandemia da Covid-19 e ha dovuto adeguare costantemente il proprio piano industriale a tutte le situazioni (anche estreme) venutesi a creare nell’ultimo anno e mezzo. I continui alti e bassi della pandemia e relativi lockdown, l’aumento dei costi delle materie prime e dei trasporti, giusto per citarne qualcuno, hanno avuto un impatto notevole su tutti i settori dell’economia, costringendo le aziende ad affrontare le incertezze del momento elaborando nuove soluzioni e strategie.

“Avviare un attività all’inizio del 2020 non è stato facile – dichiara l’ingegner Gianluigi Bodda, amministratore delegato ATECSO - ma è stata una sfida decisamente interessante che, peraltro, si sta ancora combattendo”.
“Creare una rete vendita, far conoscere un marchio e dei prodotti senza poter visitare i clienti è stato (ed è tuttora) complicato – continua Bodda - così come è stato complicato gestire le scorte senza avere uno storico significativo e con un mercato che varia drasticamente da un mese all’altro ma, la tenacia, la professionalità e la competenza hanno permesso ad ATECSO di ottenere dei risultati incoraggianti e, gradatamente, di ritagliare, per le sue quattro linee di prodotto (ammortizzatori, mozzi ruota, pompe carburante e termostati) una parte di mercato che, nelle regioni dove si è iniziato a vendere, sono state apprezzate per l’elevato rapporto qualità/prezzo e per la cura dei dettagli”.  
 

Strategie e progetti per il futuro

Dopo la fase di startup è prevista una fase di espansione.
“Nel mondo di oggi – dichiara Bodda - stare fermi vuol dire inesorabilmente andare indietro e certamente in ATECSO non c’è l’abitudine a stare in stand by”. Questo dunque l’approccio di ATECSO, che parlando di piani strategici per il futuro, si trova impegnata su più fronti, puntando a una crescita globale.

Sono quattro le linee guida del piano di sviluppo dell’azienda, decisa a fare un passo alla volta, ma senza perdere di vista l’obiettivo finale.
Innanzitutto il primo punto in agenda è il costante ampliamento della gamma delle attuali linee di prodotto, così da diventare un punto di riferimento per il mercato nell’ambito delle quattro linee di prodotto selezionate come “base di partenza”.

In secondo luogo si punta a una espansione territoriale, cercando di allargare sempre più i confini di riferimento. Per raggiungere questo obiettivo ATECSO è alla ricerca di nuovi distributori in Italia da inserire nella propria rete vendita.
L’espansione però, altro punto fondamentale, non riguarda solo l’Italia, ma anche il mercato internazionale. L’azienda, infatti, punta a vendere i propri prodotti anche in alcuni paesi europei, tramite agenti o distributori.

Infine, altro pilastro della strategia di sviluppo di ATECSO, l’azienda è fortemente intenzionata a crescere anche nel mercato del primo equipaggiamento.
“È con orgoglio – afferma Bodda - che evidenziamo come ATECSO abbia iniziato a fornire direttamente dei costruttori di veicoli di vario genere (veicoli elettrici, veicoli industriali leggeri, microvetture, carrelli elevatori fino ad arrivare al mondo del racing & competition). Questi progetti di primo equipaggiamento, oltre a diversificare il mercato, accrescono costantemente le competenze tecniche, qualitative e organizzative del team ATECSO e portano benefici riflessi all’aftermarket”.

Photogallery

Tags: atecso

Leggi anche