Articoli | 02 August 2021 | Autore: Tommaso Caravani

CSM360: pronti per il futuro

Una serie di incontri tecnici per formare le officine del futuro: siamo stati a un corso CSM360 per la rete OGG.


Il gruppo GPS apre una nuova via sulla formazione tecnica cercando anche di individuare le opportunità di business del futuro. Grazie al lavoro svolto da CSM360, azienda del gruppo che lavora con il mondo del canalizzato, infatti, il gruppo guidato dalla famiglia Morini può contare su un vantaggio competitivo notevole: conoscere in anticipo i guasti delle vetture più recenti. Un patrimonio utile a tutta l’autoriparazione, perché i guasti di oggi saranno il pane quotidiano del circolante di domani.

Emergono così nicchie di lavorazioni che, sebbene rappresentino una delle maggiori sfide tecniche per gli autoriparatori, sono anche delle importanti opportunità di business per quegli autoriparatori che vogliono mettersi in gioco per il futuro.

Partendo da queste basi, CSM360 ha organizzato tra giugno e luglio scorso un ciclo formativo per la propria rete OGG cui abbiamo avuto l’opportunità di partecipare.
 

La tecnica alla base del business

La giornata, organizzata rispettando tutte le misure di sicurezza previste dalla normativa, è stata quindi l’occasione di analizzare in maniera approfondita alcune delle principali problematiche legate alle auto moderne.

Il primo punto è sicuramente il cambio automatico, la cui manutenzione è oramai diventata argomento di gran moda nei vari incontri di settore, ma di cui spesso si ignorano le procedure operative previste da casa auto. Un discorso intrinsecamente collegato anche al mondo dei lubrificanti, che sempre più stanno diventando specifici, al punto da rappresentare un problema importante nel caso di errore nella scelta di quello corretto.

In questo settore, nonostante il business sia in netta crescita, sono sempre più necessarie conoscenze specifiche, anche perché il rischio per l’autoriparatore è molto alto in caso di errore: i prezzi dei cambi automatici non possono di certo definirsi economici.
Corsi teorici ma anche pratici, con una lezione in “officina” dove i tecnici di GPS Motori, che smontano e riparano cambi 365 giorni l’anno, hanno mostrato le difficoltà nell’intervento di manutenzione straordinaria di un cambio quando si decide di seguire (come dovrebbe essere) il manuale di officina di casa auto.
Ecco allora che, per evitare interventi onerosi, è fondamentale la manutenzione, nonostante ancora oggi molti autoriparatori non prendano in considerazione questo tipo di intervento.

La seconda nicchia analizzata è certamente quella dei filtri antiparticolato. Sebbene facciano oramai parte delle auto da parecchi anni con l’evoluzione tecnologica delle vetture e le normative sulle emissioni sempre più stringenti, sulle auto di ultima generazione accade sempre più spesso che sia necessario sostituirli.

Anche in questo caso comprendere il come e quando intervenire è una conoscenza specifica su cui GPS Motori ha costruito un corso dettagliato per imparare a riconoscere quegli errori in centralina che sono in realtà dovuti al filtro antiparticolato.
 

Cadillac: una opportunità per il network

Ma oltre alla formazione tecnica, l’incontro voluto da CSM360 è stato l’occasione anche per presentare la nuova Cadillac XT4, il nuovo SUV della casa americana da poco sbarcato in Italia, che si posiziona in quel segmento dominato da Audi Q3, Alfa Romeo Stelvio e BMW X3.

La nuova vettura, di cui sono previste circa 1.800 unità vendute l’anno, rappresenta un’opportunità per tutto il network. CSM360, infatti, farà parte della rete ufficiale di manutenzione del mezzo, gestendone anche le garanzie. Al di là del vantaggio di appartenere a una rete che collabora con una casa auto in maniera diretta, la rete OGG avrà a disposizione anche tutte le info di casa auto.
 

Non solo meccanica

L’accordo con il produttore americano segna un cambio di passo nella strategia del gruppo emiliano (che oramai ha sedi in più parti di Italia), che sempre più si sta dedicando alla manutenzione dei veicoli nuovi o quasi.

L’accordo con le varie flotte, dall’auto fino ai mezzi commerciali, rappresenta ormai il core business aziendale che, oltre a gestire gli interventi di meccanica ha recentemente aperto il proprio network anche al mondo carrozzeria.
Ecco spiegato allora come mai la maggior parte delle strutture che hanno partecipato ai corsi di formazione fossero realtà multiservizi, aziende cioè in grado di operare dalla meccanica alla carrozzeria.

E proprio pensando a come migliorare la redditività del reparto carrozzeria, per la prima volta CSM360 ha offerto anche un corso sulle riparazioni rapide di carrozzeria. Questo perché le esigenze delle flotte sono sempre più legate alla velocità e al risparmio, ragion per cui non sempre è conveniente operare con riparazioni tradizionali o con la sostituzione di particolari, specie sulle parti in plastica, dove le riparazioni hanno ormai raggiunto un grado di affidabilità piuttosto alto.

Photogallery

Tags: GPS cambio automatico CSM360

Leggi anche

APPROFONDIMENTI | 17/02/2021Noie al cambio al 6HP su veicoli BMW