Articoli | 16 Giugno 2017 | Autore: Cristina Palumbo

ReMaTec 2017: tutte le novità del remanufacturing

La fiera di Amsterdam è in crescita, perché il settore sta conoscendo nuove prospettive e opportunità di sviluppo, grazie a una forte spinta verso soluzioni “eco-friendly”. Vediamo cosa sta succedendo e quali saranno le novità dell ’edizione 2017 di ReMaTec che si terrà ad Amsterdam dal 18 al 20 giugno e metterà sotto i riflettori oltre 1 milione di soluzioni di prodotto e innovazioni tecniche.

Piattaforma globale che attrae visitatori da 71 paesi, ReMaTec è luogo d’incontro per chiunque si occupi di strategie per l’aftermarket, ricostruzione, ricondizionamento e rigenerazione di trasmissioni, iniettori diesel, turbocompressori e componenti e offre l’opportunità di conoscere i più recenti sviluppi del settore. L’edizione di quest’anno di ReMaTec coprirà una grande area espositiva di circa 6.000 mq presso il RAI Amsterdam, con il 23% di espositori che partecipano per la prima volta. Sono confermati oltre 220 espositori, che rappresentano una crescita del 12% rispetto a ReMaTec 2015. La forte spinta al settore del “reman”, tutto ciò che viene rigenerato e ricostruito, può venire direttamente dall’alto, dalle sedi istituzionali di nazioni come gli Stati Uniti, dai rappresentanti dei governi europei come la Commissione Europea e i G7, che possono promuovere l’industria del remanufacturing con iniziative e politiche ad hoc.

David Fitzsimons, direttore del nuovo Consiglio Europeo del Rigenerato (ERC, European Remanufacturing Council), sta lavorando per dimostrare che è necessario un cambiamento di passo, che le leggi devono cambiare per incoraggiare la crescita del rigenerato. In occasione del ReMaTec, Fitzsimons condurrà una tavola rotonda su “Come sostenere l’industria europea del remanufacturing?” e invita tutti a partecipare a questa discussione poiché “i rigeneratori devono affrontare una forte opposizione da parte dei produttori OE.” L’automotive che cambia Il mondo dell’auto sta cambiando e con esso l’attività di chi si occupa di rigenerazione di componenti: con la crescente quantità di componenti elettronici nei veicoli, e con l’aumento dei mezzi ibridi e elettrici, i costruttori si trovano a dover di imparare nuove competenze se non addirittura spostarsi in nuovi settori. Un’altra tavola rotonda in calendario al ReMaTec 2017 di giugno avrà un approccio trasversale al mondo del rigenerato e tratterà di questioni come gli ostacoli normativi, la proprietà intellettuale, la logistica e la gestione delle attività da una varietà di punti di vista. Il tutto in un’ottica di espansione della cosiddetta economia circolare, che punta al riciclaggio e riutilizzo di tutti i componenti che una volta venivano semplicemente dismessi e gettati.
Come in altri settori, ad esempio quello delle apparecchiature medicali, anche quello automotive sta crescendo in maniera considerevole, grazie soprattutto a questa tendenza verso soluzioni a favore della sostenibilità e salvaguardia ambientale. La tendenza all’utilizzo di componenti rigenerati è aumentata rispetto all’edizione precedente del ReMaTec. Il trend generale verso la sostenibilità, la riduzione dei costi, la ricerca di alternative di qualità sono tutti elementi che hanno contribuito alla crescita del settore dei ricambi rigenerati, di “green products”.

Le novità in fiera
Tra gli oltre 1 milione di soluzioni di prodotto e innovazioni tecniche in mostra a ReMaTec, ad esempio, ci saranno i più recenti aggiornamenti sulle tecnologie turbo di Honeywell Garett che promuovono l’efficienza nei consumi di carburante e riducono le emissioni e le alternative Melett in fatto di turbocompressori e ricambi. Sotto i riflettori ci sarà un’ampia gamma di prodotti e servizi per l’automotive e in particolare quest’anno ci sarà un focus maggiore sui macchinari, oltre a strumenti per il lavaggio dei pezzi, bilanciamento del turbocompressore, test per alternatori, diagnosi ecc. Ci sarà anche una maggior presenza di componenti per i settori pesanti, agricoli, non stradali e altre industrie. Il futuro del rigenerato nell’ambito dell’industria e dei veicoli, le tendenze attuali e le oppurtunità di sviluppo, così come i pericoli di questo settore saranno discussi da Mike Rayne di FTI in un momento di confronto con gli operatori del settore. Oltre a ciò, ci saranno i premi ReMaTec Innovation Awards, per mettere a fuoco l’attenzione su attrezzature e servizi innovativi utilizzati appositamente per la rigenerazione. Un altro appuntamento già noto come format ma dai contenuti rinnovati e che mette in risalto le innovazioni è il ReMaTec InnovationLAB, che quest’anno si occuperà di come ricostruire pezzi introvabili attraverso tecniche di scannerizzazione e stampa tridimensionale. Nell’ambito degli incontri “meet the expert” sarà possibile discutere con gli esperti delle sfide di queste nuove tecnologie.

Per saperne di più…
Per conoscere in anticipo quali saranno le novità di prodotto in fiera è possibile consultare il sito www.rematec.com/innovations-and-new-products/.

Photogallery

Tags: fiere rematec

Leggi anche

NEWS | 27/08/2016Big R/ReMaTecUsa 2016