News | 21 Settembre 2020

Sensori EGT: i nuovi nati in casa Facet

La gamma di sensori Facet si arricchisce di un nuovo prodotto: i sensori di temperatura gas di scarico.

 

Da oltre 70 anni Facet progetta e produce nel suo stabilimento di Collegno (TO) un’ampia gamma di prodotti destinati all’aftermarket automotive.

Proprio la sua capacità di seguire l’intero processo fin dalla progettazione e sviluppo del prodotto è ciò che contraddistingue questa azienda sul mercato, che ha fatto del Made in Italy un valore e un concetto chiave.

Forte del suo know-how e delle sue competenze, l’azienda lavora costantemente per ampliare la sua offerta per i professionisti della riparazione, che da oggi si arricchisce di un nuovo prodotto: i sensori di temperatura gas di scarico (EGT, Exhaust Gas Temperature). 

Sensori EGT: è partita la produzione

Facet ha attivato la produzione dei nuovi sensori EGT nei primi giorni di agosto 2020, con l’obiettivo entro il primo trimestre 2021 di ultimare il piano di sviluppo e disponibilità per il mercato con 160 codici a copertura di un immatricolato totale di circa 100 milioni di veicoli e 150 milioni di pezzi applicati.

I sensori di temperatura gas di scarico sono sempre più utilizzati sia per i motori Diesel sia per quelli benzina, in quanto contribuiscono a proteggere dal surriscaldamento e dall’erosione il catalizzatore e i turbocompressori e nel contempo assicurano la corretta rigenerazione del filtro antiparticolato (DPF).
Questo progetto nasce dall’attento lavoro del team di Ricerca e Sviluppo di Facet, costantemente focalizzato sullo sviluppo di prodotti che possano contribuire alla tutela dell’ambiente e al rispetto delle normative anti-inquinamento. 
Gli obiettivi tecnici di Facet vengono sempre perseguiti secondo un criterio di responsabilità sociale, attraverso lo sviluppo e la produzione Made in Italy e guidati dalla metodologia applicata “OE Equivalent”.

Come per tutti i ricambi Facet di ultima generazione, anche per i sensori di temperatura gas di scarico è stata fondamentale la capacità di progettazione e test del circuito elettronico
Ogni componente è stato sviluppato per raggiungere la massima precisione e velocità di misurazione della temperatura del gas, poi confermata attraverso la validazione interna e i test comparativi con l’originale.  

Ogni scelta tecnica viene fatta per ottenere un prodotto premium, cercando il miglior compromesso tecnico e di performance: dai cavi che garantiscono misurazioni accurate delle temperature fino a 900 °C, alla capacità dei materiali a contatto dei gas di scarico in grado di resistere fino a ben 1.000 °C

Una gamma sempre aggiornata

Nei cinque gruppi di prodotti che compongono l’offerta Facet, accensione, sensoristica, interruttori, gestione gas di scarico e gestione termica, l’azienda si è da sempre contraddistinta per la sua completezza di gamma, con un catalogo di oltre 4.500 codici e per il suo focus sulle esigenze dell’aftermarket.
 
Insieme alle sonde lambda, ai sensori di pressione differenziale e alle valvole EGR, i sensori di temperatura gas di scarico arricchiscono l’offerta Facet di prodotti che migliorano la vita del veicolo, in un concetto di mobilità più sostenibile e green. 
I prodotti sono disponibili nei tre marchi aziendali Facet, Eps e Kw sono consultabili sul catalogo web Facet. Per rimanere aggiornati su tutte le novità è possibile consultare anche i canali social (Facebook, Youtube e Linkedin) e il sito web aziendale. 

Photogallery

Tags: sensori Facet

Leggi anche

ARTICOLI | 04/09/2020NTN-SNR: fra innovazione e futuro