News | 12 Febbraio 2015 | Autore: Francesco Giorgi

Da Nissan tre soluzioni "easy" per la ricarica di veicoli elettrici rivolte a privati, aziende di gestione flotte ed enti pubblici
Nuove soluzioni di infrastrutture, che relativamente alle necessità delle auto elettriche vengano destinate a rendere la gestione dei veicoli a zero emissioni sempre più semplice e agevole, in maniera da venire incontro alle esigenze di privati, aziende ed Enti pubblici. Ecco, in estrema sintesi, qule deve essere l’approccio delle Case auto verso le più recenti soluzioni di mobilità eco friendly, per aiutare lo sviluppo dei veicoli elettrici.
Fra gli ultimi strumenti (in ordine di tempo) posti in essere da parte delle stesse Case auto, è da segnalare “easy” (Eco Automotive System Integrator), innovativo sistema di gestione e consulenza integrata per la mobilità elettrica a livello europeo, recentemente attivato da Nissan in collaborazione con FCS Mobility.

Più nel dettaglio, il programma prevede analisi di mobilità, due diligence energetiche oltre a piani di mobilità urbana e aziendale e studia e propone le soluzioni e le tecnologie economicamente sostenibili per gli spostamenti di persone e merci con gli autoveicoli elettrici che fanno parte delle proposte Nissan: la berlina Leaf e il multivan E-NV200. Il tutto, rivolto  a privati, aziende di gestione flotte e aziende pubbliche.

“Siamo tutti chiamati a ridurre l’impatto ambientale negli agglomerati urbani – osservaBruno Mattucci, amministratore delegato diNissan Italia - Ma oltre ai benefici ambientali, in Nissan crediamo che la mobilità elettrica si debba sviluppare anche per i suoi indubbi vantaggi economici che consistono nel dimezzare la spesa media per 100 km di carburante rispetto ad un veicolo tradizionale a benzina”.

Le soluzioni “easy” proposte per i possessori di Nissan Leaf e Nissan E-NV200 da parte di Nissan e FCS Mobility sono tre: la “Smart Wall Box”, il “Roller” e il “Contabilizzatore”.


Smart Wall Box. Questa soluzione comprende un caricabatterie “intelligente” che controlla i flussi di energia durante le fasi di ricarica, adattandosi ai picchi energetici. In questo modo, spiegano i tecnici Nissan, la quantità di energia disponibile prevista dal contatore viene ottimizzata. Le tipologie di “Smart Wall Box” ideate, progettate e prodotte sono due: “Domus” (destinata soprattutto alle abitazioni e ai box privati e condominiali: prevede una Wall Box da 3 kW), e “Work” (adatta alle attività lavorative e a impieghi professionali: si attiva attraverso una Wall Box da 7 kW).

Roller. Sistema sviluppato da Nissan per le esigenze di ricarica rapida, si tratta di un cavo retraibile fisso a parete che permette una ricarica veloce e agevole. Viene fornito insieme alla Smart Wall Box “Easy” in due tipologie, a seconda che si tratti della Smart Wall Box “Domus” o “Work” attraverso la sostituzione del cavo in dotazione al veicolo per facilitare al massimo le operazioni di ricarica.

Contabilizzatore (o “Conta kW”). Sviluppato da Nissan per tenere sempre sotto controllo i consumi di energia e i vantaggi energetici che derivano dall’impiego dei veicoli elettrici, permette inoltre il monitoraggio dei kW consumati – e il conseguente addebito del consumo energetico impiegato – in ambito domestico e condominiale. Anche il contabilizzatore viene fornito insieme alla “Smart Wall Box”.

Photogallery

Tags: auto elettriche ricarica auto elettrica nissan

Approfondisci

Leggi anche