News | 04 Maggio 2020

Parte la Fase 2: il vademecum operativo di ADIRA

È partita la “Fase 2”: ADIRA realizza tre preziosi documenti per il mondo dell’autoriparazione e della distribuzione ricambi per la ripresa. Per tutti gli interessati vi invitiamo a contattare direttamente l’Associazione: Piergiorgio Beccari (e-mail: beccari.piergiorgio@alice.it) o Andrea Boni (Andrea.boni@salesolutions.net).

 

Le Associazioni si muovono al fianco della filiera automotive per esprimere tutto il loro supporto in questo momento di difficoltà. Tra queste c’è ADIRA, l'Associazione Distributori Indipendenti Ricambi Autoveicoli, che ha realizzato un vademecum operativo per far fronte all’emergenza Covid-19 durante la cosiddetta “Fase 2”.

È iniziata oggi, 4 maggio 2020, la fase di convivenza con il virus, quella che rappresenta l'inizio del percorso di uscita dal lockdown e la ripresa delle attività produttive principali, ma anche quella durante la quale la gestione degli aspetti sanitari legati all'emergenza risulteranno determinanti per le fasi successive e per la definitiva uscita dall'emergenza.

A questo fine, il 24 aprile scorso, Governo a parti sociali hanno approvato la seconda versione del “Protocollo condiviso”: una serie di linee guida che dovranno essere osservate e implementate dalle imprese per tutta la lunga Fase 2.
Si tratta di linee generali che vanno declinate operativamente da ogni singola azienda secondo le proprie specificità strutturali e organizzative.
ADIRA ha perciò svolto un lavoro di sintesi e interpretazione di questo Protocollo, producendo tre preziosi documenti che costituiscono un riferimento concreto e operativo per il mondo dell’autoriparazione e della distribuzione ricambi.

Si tratta di:
a) Vademecum operativo: sintesi e interpretazione del protocollo condiviso con riferimenti normativi e suggerimenti applicativi. Oltre che una schematizzazione delle linee guida del protocollo, ADIRA ha voluto offrire un'interpretazione delle stesse declinata nella realtà dell'aftermarket indipendente.
 
b) Modello di applicazione alla distribuzione ricambi: un modello reale a cui riferirsi per capire in concreto che cosa e come fare per applicare il protocollo condiviso per un'azienda di distribuzione ricambi;
 
c) Modello di applicazione all’autoriparazione: in collaborazione con le associazioni dell'autoriparazione, ADIRA ha proposto un modello di applicazione del protocollo condiviso per un'azienda di autoriparazione.
 
I tre documenti di cui sopra, rappresentano un prezioso supporto per ogni azienda del nostro settore per una Fase 2 di ripresa, ma anche di sicurezza da un punto di vista sanitario.
Per chi fosse interessato a saperne di più, può contattare via e-mail l'Avv. Piergiorgio Beccari, legale ADIRA (e-mail: beccari.piergiorgio@alice.it) o il responsabile della comunicazione dell'associazione, Dott. Andrea Boni (Andrea.boni@salesolutions.net).

Photogallery

Tags: Adira

Leggi anche