News | 17 Marzo 2020 | Autore: redazione

Aftermarket e distribuzione ricambi: #apertipervoi

​Coronavirus e aftermarket: il mondo della distribuzione prosegue il suo lavoro. Riuniamo in un unico articolo le comunicazioni ufficiali che ci arrivano in redazione. Vediamo, quindi, come stanno affrontando l’emergenza i protagonisti del mondo aftermarket e come hanno deciso di restare operativi sul territorio (questa news è in continuo aggiornamento).

Per chi volesse inserire la propria comunicazione, vi invitiamo a scriverci all’indirizzo mail della redazione di Notiziario Motoristico: notiziario@netcollins.com

 

La filiera automotive sta monitorando con particolare attenzione tutte le iniziative governative volte al contenimento del contagio da Coronavirus (Covid-19).

Il mondo della distribuzione ricambi prosegue la sua attività in ottemperanza al DPCM dell’11 marzo 2020 e nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza anti-contagio del Decreto.
La stessa ADIRA (Associazione Distributori Indipendenti Ricambi Autoveicoli), infatti, ha inviato a tutti i suoi associati una circolare in cui manifesta la volontà di sostenere la filiera automotive a favore dell’apertura delle attività di distribuzione e riparazione.

Vi ricordiamo che officine e carrozzerie, infatti, possono restare aperte, purché rispettino le precauzioni previste dalla Legge. Un’altra cosa che gli autoriparatori devono sapere è che con il Decreto Legge “Cura Italia” (approvato il 16 marzo 2020), che contiene misure straordinarie a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese per contrastare gli effetti sull’economia dell’emergenza Covid-19, il Governo ha congelato le scadenze delle revisioni.
La norma del Decreto, infatti, riporta come sia “autorizzata fino al 31 ottobre 2020 la circolazione dei veicoli da sottoporre entro il 31 luglio 2020 alle attività di visita e prova di cui agli articoli 75 e 78 del Codice della Strada, ovvero alle attività di revisione di cui all’articolo 80 del medesimo Codice”.

Ieri, 16 marzo 2020, vi abbiamo riportato alcuni esempi di decisioni prese da alcune aziende di produzione (insieme al commento ANFIA) per contrastare l’emergenza, realizziamo oggi questo articolo (in continuo aggiornamento) per segnalarvi di volta in volta le comunicazioni che ci arrivano in redazione (o che troviamo sui social network) da parte di player del settore della riparazione e distribuzione ricambi.

indice:

Produttori
  Distributori
Ricambisti

 

Produttori (elenco in aggiornamento)

 

Magneti Marelli Parts & Services

La business unit di Marelli dedicata all’aftermarket, Magneti Marelli Parts & Services, garantisce il regolare svolgimento delle sue attività con consegna di ricambi attraverso i suoi centri logistici ed assistenza ai propri clienti nazionali/internazionali. L’azienda, inoltre, ha deciso di permettere a tutti i dipendenti, attraverso lo smart working, di continuare le proprie mansioni con l’obiettivo di minimizzare al massimo le ricadute causate dal Covid-19.

  Torna all'indice

Malò

Dopo una settimana di chiusura per poter portare le strutture a un livello di sicurezza adeguato, Malò conferma che, a meno di nuovi decreti restrittivi del Governo, da lunedì 23 marzo le filiali dell’azienda, con l'esclusione di Firenze che fino alla completa sanificazione rimarrà chiusa, saranno aperte.
L'operatività delle filiali sarà limitata al fine di consentire un'adeguata tutela dei dipendenti Malò e in considerazione dei livelli di servizio dei corrieri operanti nelle diverse zone di riferimento.
In particolare, l’azienda segnala: “l’accesso alla filiale non sarà consentito a clienti, fornitori e corrieri. Invitiamo tutti i nostri clienti, che usualmente ritirano al banco, a richiedere la spedizione. Nel caso in cui questo non sia possibile, il ritiro del materiale sarà effettuato all'esterno della struttura, previo richiesta telefonica fatta direttamente alla filiale. Sarà garantita una consegna giornaliera, la mattina successiva all’ordine. Sono sospese le attività di trasferimento da Hub alle filiali per ordini urgenti. Non sarà effettuata la gestione dei resi.” La nota ufficiale conclude così: “Vogliamo ringraziare l'amministratore delegato, Paolo Marsano, per l'impegno e la costante presenza in azienda atta alla riorganizzazione della distribuzione dei nostri prodotti”.



  Torna all'indice

UNIGOM

"Tutti coloro che in queste settimane si stanno adoperando per arginare i danni dovuti alla diffusione del virus, così come tutti coloro che devono garantire i servizi essenziali, potrebbero aver bisogno di riparare la propria auto o il furgone. Se i nostri distributori stanno garantendo un ottimo servizio, seppure in forma ridotta e comunque sempre rispettosa di tutte le norme emanate, noi siamo con loro.
In questo momento drammatico ed epocale tutti in UNIGOM sono concordi che, se si può, bisogna fare! Per le attività d’ufficio abbiamo attivato, già da una settimana, lo smart working per la quasi totalità dei collaboratori e tutto si svolge con la massima efficienza.
La produzione e l’approntamento degli ordini procede regolarmente, nel rispetto dei protocolli di sicurezza contenuti nel DPCM e secondo le regole stabilite dall’ultimo protocollo di intesa tra l’ISS, le parti sociali ed il Governo Italiano.
Tutta la squadra UNIGOM è orgogliosa di poter esser utile in questo particolare periodo e, con questo spirito, abbiamo realizzato un video (postato sui principali social) dove si comunica la ns. volontà di esserci e di continuare a garantire l’elevato standard di servizio.
Ad ogni modo restiamo sempre attenti agli sviluppi, consapevoli che, per fronteggiare questo momento critico, bisogna comunque avere un approccio responsabile e positivo", 
questo il commento di Luciano Palmitessa, chief marketing officer & CEO di UNIGOM.

Torna all'indice

Facet

Azienda storica nel settore della sensoristica, Facet, di proprietà della Famiglia Andriano, che sviluppa e produce in Italia dal 1946, si trova oggi ad affrontare come tante altre aziende italiane la critica situazione generata dalla pandemia del Covid 19.
“Il primo pensiero qualche settimana fa è andato alla protezione dei nostri dipendenti” ha dichiarato Mauro Andriano, direttore delle operation in Facet. “Abbiamo rivisto e modificato i layout delle nostre linee produttive per garantire la distanza fra i nostri operai, creato dei modelli di turnazione che permettono di avere capacità produttiva con tempi dilazionati riducendo il numero delle risorse per turno. Abbiamo intensificato il servizio di sanificazione dei nostri reparti e dei nostri uffici, fornito i disinfettanti ai nostri dipendenti. Il nostro pensiero di tutela e aiuto, ha guardato oltre e abbiamo pensato alle famiglie con i figli a casa e alla necessità di ridurre il numero dei contatti fra colleghi. In pochi giorni abbiamo creato un sistema di collegamento costante via web, dotato di strumenti di lavoro in grado di rendere efficace lo smart working.”
“La reattività dei nostri team è stata straordinaria”, spiega Daniele Andriano, direttore della Ricerca e Sviluppo. “In pochissimo tempo tutte le persone, si sono organizzate, aiutate e rese autonome per continuare il lavoro con gli stessi ritmi anche da casa”.
Lo stabilimento Facet e il centro logistico continuano a lavorare, con attenzione per la salute, rispettando le regole di comportamento, ma non cessando mai di pensare con responsabilità alla tutela economica dell’azienda e delle famiglie dei propri dipendenti. Un ultimo commento, infine, a Carla Anna Zucca, direttore sales e marketing, che ha dichiarato: “Stiamo vivendo un momento difficile, ma noi siamo italiani, nelle avversità sappiamo dare il meglio, mettendoci tutti noi stessi, e con unità e umanità dimostriamo il nostro grande spirito”.


Torna all'indice

Tecneco Filtration

L’azienda salentina, Tecneco Filtration, sta affrontando la situazione seguendo scrupolosamente le indicazioni fornite dalle autorità, con l’intento, in primis, di salvaguardare la salute dei propri collaboratori. “Abbiamo deciso di non fermare le attività, fino a che ci è consentito, al fine di garantire i nostri prodotti e servizi a tutti i clienti, che nel pieno delle difficoltà attuali, come noi, possono e hanno deciso di tenere aperte le loro attività.
Confidiamo e siamo certi del valore di noi tutti, degli Italiani, del nostro paese, del nostro governo, sicuri di avere, tutti insieme, la forza e le capacità di superare questo difficile momento, risollevarci e ripartire. Un abbraccio a tutti ce la faremo!”, scrive l’azienda nella propria comunicazione.


Torna all'indice

Liqui Moly

“Tempi particolari richiedono misure particolari”, con questo messaggio Liqui Moly risponde all’emergenza Coronavirus. Lo specialista tedesco di oli e additivi ha erogato nel prossimo stipendio un bonus di 1.000 euro per ogni dipendente. L’azienda gestisce la parte amministrativa da casa (smart working), così da mantenere in piedi la produzione e proteggere la salute di questi dipendenti. "Gli attuali sviluppi non ci lasciano indifferenti, le conseguenze economiche saranno brutali. È proprio per questo che dobbiamo contribuire alla soluzione di questa crisi con intelligenza, impegno, coraggio e fiducia. Questo premio sarà di uguale importo per tutti i dipendenti e verrà erogato in tutto il mondo allo stesso livello, dal responsabile del reparto in Germania al magazziniere in Sudafrica”, ha dichiarato Ernst Prost, AD dell’azienda.
Ernst Prost, infine, commenta lo spirito di unione dell’azienda: "E' molto bello vedere come ci riuniamo in una situazione del genere, svolgendo senza sosta il nostro lavoro e unendo le nostre forze”.


Torna all'indice

Stahlwille Utensili

Con il claim “Stahlwille è sempre con te”, l’azienda informa tutti i clienti che le attività in Italia si stanno svolgendo regolarmente seguendo tutti gli accorgimenti precauzionali di prevenzione stabiliti dalle autorità competenti. “Grazie agli sforzi di tutti noi, siamo comunque orgogliosi di potervi dire che siamo operativi al 100%: l’ufficio commerciale come sempre è pronto e disponibile a fornire dati e informazioni, le spedizioni ai clienti sono garantite su tutto il territorio dai trasporti consentiti a livello nazionale senza alcun tipo di limitazioni, pertanto le merci possono circolare liberamente. Ringraziamo tutti i clienti che ci hanno contattato e ne apprezziamo la vicinanza che ci dimostrano anche in una situazione così difficile e imprevedibile”, ha dichiarato l’azienda.

Torna all'indice

FIAMM Energy Technology

A fronte degli ultimi sviluppi sull’evoluzione dell’epidemia di COVID-19 in Italia ed in ragione delle ultime disposizioni del presidente del Consiglio, FIAMM Energy Technology informa così i suoi clienti per garantire la consegna dei nostri prodotti e la continuità dei servizi erogati dall’azienda.  Per rispetto dei collaboratori, dei familiari e della comunità, FIAMM ha predisposto le opportune modalità di lavoro agile, nonché messo in atto tutte le azioni possibili volte a ridurre l’esposizione e la trasmissione del virus secondo le raccomandazioni igienico comportamentali del Ministero della Salute anche all’interno delle unità produttive. I rapporti commerciali con i clienti e i fornitori avvengono tramite videoconferenza e/o telefono. Il supporto tecnico è garantito tramite l’accesso remoto e le videoconferenze. 
Al momento, inoltre, non vi sono limitazioni alla circolazione delle merci, che tuttavia potrebbero subire ritardi a fronte di controlli sui mezzi da parte delle Autorità Competenti.  
“I nostri collaboratori sono raggiungibili attraverso e-mail e telefono, ma nonostante i nostri più celeri sforzi, alcune modalità di comunicazione potrebbero non essere fruibili da subito o subire delle temporanee interruzioni. Vi ringraziamo in anticipo per la vostra comprensione”, conclude la nota ufficiale. 


Torna all'indice

Open Parts

Con riferimento alle misure restrittive previste nel DPCM dell’11 marzo 2020 per il contenimento del Covid-19, Open Parts (brand di EXO Automotive) assicura di portare avanti tutte le sue attività, attenendosi a tutte le disposizioni e raccomandazioni previste dal Decreto.
Nello specifico: ha intensificato le operazioni di sanificazione negli ambienti di lavoro; il lavoro da casa è stato incentivato al massimo per i reparti e attività che si possono svolgere da remoto; all'interno degli uffici, il personale rimasto a presidio è invece tenuto a rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento, con adozione di strumenti di protezione individuale.
“Il servizio logistico viene garantito sul tutto il territorio nazionale ed estero e ci auguriamo di poter evitare ogni forma di disservizio. Guardiamo al futuro fiduciosi e confidando che questa esperienza possa anche aiutarci a crescere e migliorare”, si legge sulla nota ufficiale dell’azienda.


Torna all'indice

Sogefi

Sogefi, società di componentistica auto del Gruppo CIR, rende noto che a seguito della diffusione in Europa della pandemia COVID-19 sarà temporaneamente disposta la sospensione delle attività produttive degli stabilimenti delle tre Business Unit del Gruppo situati in Italia, Francia e Spagna. In alcuni siti verrà mantenuta una minima capacità produttiva per soddisfare il fabbisogno relativo all’aftermarket.
La decisione è finalizzata in primo luogo alla tutela della salute e sicurezza dei dipendenti del Gruppo e della comunità, a seguito dell’intensificarsi della diffusione del virus, ed è in linea con le disposizioni governative adottate nei paesi ove sono localizzati i siti. Tiene inoltre conto delle oggettive difficoltà riscontrate dall’intera filiera produttiva e del significativo calo della domanda. Le misure saranno implementate a livello locale in coordinamento con le parti sociali. Il Gruppo lavora in stretto contatto giornaliero con i propri partner ed è pronto a riavviare la produzione non appena le condizioni lo permetteranno.


Torna all'indice

Melchioni Car System

In una lettera indirizzata ai clienti e firmata da Luca Azioneti, country manager, Melchioni Car System fa sapere che nell’ottica di preservare la salute dei propri collaboratori ed ottemperando alle disposizioni delle Autorità, ha già adottato la modalità di “smart working” per garantire l'operatività dei propri collaboratori, dispensandoli dalla presenza fisica presso i nostri uffici. 
“Con l’adozione di questa modalità, tutti i nostri servizi vengono garantiti normalmente. I nostri colleghi, facendo ricorso all’utilizzo della tecnologia di cui la nostra azienda è dotata, possono ricevere ed inviare mail, essere contattati ai propri numeri interni di telefonia fissa e cellulare e possono sostituire gli incontri di persona utilizzando sistemi di video conferenza. L’unica attività per la quale è indispensabile la presenza fisica, e che viene svolta presso la nostra sede di Borghetto Lodigiano, è l’attività di magazzino tutt’ora operativa ove vengono osservate tutte le misure di sicurezza stabilite per far fronte all’emergenza COVID 19.  In relazione a questo specifico punto, vi terremo aggiornati in vista di possibili ulteriori inasprimenti delle norme concernenti la possibilità di circolare. Al momento tutti gli ordini vengono evasi nel rispetto delle procedure in vigore”. 


Torna all'indice

Original Birth

ORIGINAL BIRTH S.p.A. in questo momento difficile per tutta l’Italia e per il resto del mondo invita tutti i propri collaboratori, partner e clienti a non scoraggiarsi, a lottare unitamente contro l’emergenza del COVID-19.
"Tutti insieme dando il massimo riusciremo a superare questo ostacolo e tornare più forti di prima. Con estremo impegno e costante sforzo abbiamo adottato un Protocollo condiviso di Regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus negli ambienti di lavoro, sottoscritto il 14 marzo scorso, e nominato un Comitato di sicurezza che vigila sull’applicazione e sul rispetto di queste regole. Abbiamo implementato lo “smart working” per i dipendenti di ufficio, ridotto i momenti di contatto all’interno dei reparti produttivi e logistici, dotando il personale di dispositivi di sicurezza DPI. Abbiamo incrementato le attività quotidiane di pulizia e effettuato interventi di sanificazione all’intera struttura produttiva.
Tutti gli interventi sono mirati a tutelare il patrimonio più grande dell’azienda, il lavoro delle nostre persone, che continuano a garantire alla filiera distributore-ricambista-officina la produzione e la disponibilità dei nostri prodotti, i ricambi per auto e veicoli commerciali, indispensabili alla mobilità anche in questi difficili giorni di emergenza. ORIGINAL BIRTH S.p.A. resta al fianco di tutti gli operatori di settore e a chi sta soffrendo in questi giorni. INSIEME CE LA FAREMO!", questa la comunicazione ufficiale diffusa dall'azienda.


Torna all'indice

VEMA

Nonostante il livello di incertezza che stiamo affrontando in Italia, come in tutto il resto del mondo, la priorità di Vema S.r.l. è quella di restare al fianco dei propri clienti.
"Abbiamo messo in atto un piano di continuità operativa per consentirci di lavorare in modo efficace durante questo periodo di emergenza.
Vema S.r.l. ha adottato un Protocollo condiviso di Regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro, sottoscritto il 14 marzo scorso e nominato un Comitato di sicurezza che vigila sull’applicazione e sul rispetto di queste regole.
Ti assicuriamo che siamo responsabilmente impegnati per garantire alla filiera distributore-ricambista-officina la produzione e la disponibilità dei nostri prodotti, i ricambi per auto e veicoli commerciali, indispensabili alla mobilità anche in questi difficili giorni di emergenza.
Auguriamo buona salute a tutti e a tutte le persone che vi circondano", dichiara l'azienda.

 
Torna all'indice

ZF Aftermarket

ZF Aftermarket sta monitorando attentamente la situazione e tutte le iniziative governative volte al contenimento del contagio da Coronavirus (Covid-19). Ad oggi, ZF segnala che i magazzini europei sono operativi, le merci sono disponibili e i corrieri consegnano. L’azienda al fine di proteggere dipendenti, clienti e filiera distributiva, ha sospeso tutte le visite non indispensabili dei clienti agli stabilimenti e i corsi di aggiornamento (inclusi quelli condotti dal team ZF), fino a nuovo ordine. Il customer service, le funzioni amministrative e quelle di assistenza mantengono il normale orario di lavoro operando in smart-working, ove possibile (il personale è contattabile tramite telefono, mail o Skype). Per quanto riguarda la filiera distributiva, le forniture in arrivo e quelle in uscita verso i clienti non stanno subendo variazioni e restano stabili.

Aggiornamento operativo 02/04/2020
ZF continua a monitorare la situazione, prendendo tutte le necessarie misure precauzionali per garantire la funzionalità delle sue capacità logistiche.
L’azienda sta predisponendo livelli di magazzino superiori alla media delle esigenze della clientela.  Inoltre, ZF segnala che la sua catena distributiva sta offrendo il consueto servizio, senza interruzioni.  Le forniture, infatti, sia in entrata che in uscita, non presentano criticità e restano stabili. “In questo momento particolare, la manutenzione e riparazione dei veicoli è una necessità essenziale per tutti, pertanto siamo fieri di poter contribuire quale vostro Partner, con la qualità dei nostri componenti, a salvaguardare la mobilità pubblica e privata, soddisfacendo le esigenze della collettività. Siate ottimisti, proteggete la vostra salute: la crisi verrà superata – noi saremo ancora qui per voi”, dichiara l’azienda.



Torna all'indice

Brecav

Brecav non si ferma e continua ad essere operativa per garantire il servizio ai suoi distributori in ottemperanza al DPCM dell’11 marzo 2020 e del 22 marzo 2020 e nel pieno rispetto delle misure di sicurezza richieste.
Ecco la dichiarazione dell’amministratore delegato, Antonio Braia: “Stiamo affrontando una situazione di emergenza senza precedenti, che ci obbliga a rivedere le nostre abitudini personali e professionali; la priorità assoluta in questo momento, così difficile, è la salvaguardia della salute. Abbiamo attivato tutte le azioni necessarie per garantire la massima protezione, ai nostri collaboratori e partner. Il nostro senso di responsabilità verso la nostra filiera dell’aftermarket automotive che è dichiarata tra le attività essenziali ci porta al fianco dei nostri distributori, ringraziandoli per il grande lavoro che stanno svolgendo per la comunità, non dimenticando il grande ruolo dei trasportatori. La sede produttiva è quindi operativa, unitamente ai nostri uffici e compresa l’area commerciale, adottando modalità coerenti con il Decreto.
In questo contesto - continua Braia - riteniamo sia necessario ancora di più mettere in gioco i nostri valori e riscoprire, oggi più che mai, importante senso civico e forte senso d’appartenenza alla nostra rete e ai nostri partner. Ognuno di noi è parte dello stesso ecosistema, che si autoalimenta rispettando e onorando gli impegni concordati, dove ognuno dovrà fare la sua parte. È un momento straordinario, tutto ripartirà, ma sarà fondamentale il contributo di tutti, così da essere pronti ancora più forti e convinti quando tutto questo sarà passato. Da sempre Brecav ha messo al centro la persona, ed è proprio in questi momenti che bisogna essere uniti, insieme nel rispetto degli impegni potremo costruire un futuro per le nostre aziende e per tutti coloro che ne fanno parte. Siamo certi che supereremo insieme questo momento difficile e con il forte spirito di passione, ottimismo e confronto, che da sempre contraddistingue il nostro modo di essere e di fare, raggiungeremo insieme nuovi traguardi.
Brecav nel ringraziare in particolare tutti i medici, infermieri, operatori ospedalieri, forze dell’ordine, Protezione civile e tutti coloro che stanno lavorando senza sosta per gestire la grave emergenza sanitaria che ha investito il nostro Paese, invita tutti ad adottare un comportamento responsabile”.


Torna all'indice

TAB Italia

TAB Italia fa sapere di essere operativa: la produzione fa turni e gli uffici sono in parte in smart working e in parte gestiti a turni.
“Questo perché il codice della nostra azienda fa parte dei codici ATECO che possono restare aperti per garantire la continuità della catena logistica. Siamo vicini ai nostri clienti e presenti per contribuire a combattere e vincere questa battaglia”.


Torna all'indice

SKF

"Mantenere i veicoli in movimento non è mai stato così importante come oggi e per noi di SKF questa è diventata una missione! Le ambulanze corrono per aiutare, i camion per consegnare materiale medico e prodotti alimentari e i meccanici per riparare tutti questi veicoli.
Queste sono le persone che siamo qui per sostenere e ad aiutare, per garantire che i veicoli che fanno la differenza possano continuare a circolare.
SKF si impegna a garantire la fornitura di tutti i ricambi necessari facendo tutto il possibile per continuare a farlo. Se riscontri problemi nel reperire i ricambi, comunicacelo e faremo del nostro meglio per aiutarti. Clicca il link per richiedere supporto: http://tiny.cc/SKFsupport", questo il messaggio ufficiale dell'azienda.


Torna all'indice

InterCar

Al fine di garantire la piena operatività della nostra filiera, nel pieno rispetto del Decreto Ministeriale del 22 marzo e 1 aprile, da martedì 14 aprile, lo stabilimento di Cazzago San Martino (BS) di InterCar tornerà ad essere operativo: saranno adottate tutte le misure necessarie per tutelare la salute dei dipendenti.
Le funzioni di vendita, di supporto tecnico e di assistenza clienti continuano a rimanere operative in modalità smart-working.


Torna all'indice

Hella

Hella è operativa e garantisce il regolare svolgimento delle sue attività in accordo con le misure adottate a livello nazionale per la tutela della salute delle persone fisiche e per minimizzare il più possibile eventuali disagi o disservizi ai suoi partner commerciali. “Ci teniamo ad assicurare che faremo ogni cosa in nostro potere per assicurare che la filiera automotive (produzione, ricambi e attrezzature) possa continuare ad essere rifornita nel miglior modo possibile”, dichiara l’azienda.  
Hella, dunque, è così organizzata:
• L'azienda sarà operativa in ogni suo reparto dal lunedì al giovedì con personale ridotto al massimo e prediligendo la modalità in Smart Working. 
• Tutto il personale commerciale e il customer service saranno disponibili dal lunedì al giovedì (compatibilmente con il nuovo piano di riduzione oraria adottato) e contattabili preferibilmente via E-mail. 
• L’assistenza tecnica Hella Gutmann Solutions sarà attiva e operativa dal lunedì al venerdì nelle consuete modalità. 
• Il servizio di resi e riparazioni è temporaneamente sospeso fino al 10 aprile 2020. Garanzie e resi materiali saranno accettati a partire del 13 aprile 2020.
 • Il servizio di ordini potrà essere effettuato dal lunedì al venerdì tramite WebShop, TecCom e via E-mail al vostro referente commerciale o logistico. 
• Il magazzino sarà operativo per spedizioni e ricevimento merci tutti i lunedì, martedì e giovedì.  
• A partire dal 27/03/2020 e fino a nuova comunicazione, Hella S.p.A. effettuerà chiusura tutti i venerdì.    
“Continueremo a monitorare attentamente l’evolversi della situazione e sarà nostra cura tenervi aggiornati su eventuali cambiamenti in merito all’organizzazione dei nostri servizi”, conclude l’azienda. 


Torna all'indice

Distributori (elenco in aggiornamento)

Autosystem

In ottemperanza al DPCM dell’11 marzo 2020 e nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza anti-contagio del Decreto (rispetto della distanza minima prevista di 1 metro, l’adozione di strumenti di protezione individuale come mascherina e guanti e lavoro agile c.d. smart working ove possibile), la ditta Autosystem Srl garantisce il regolare svolgimento delle sue attività con consegna di ricambi nel territorio Siciliano e Calabrese. #NoiCiSiamo.

Torna all'indice

Rhiag Group

All'insegna dell’hashtag #noicisiamo, Rhiag Group, che garantisce la spedizione dei ricambi e l’attività di service per i clienti, ha attivato procedure straordinarie per proteggere i dipendenti, i collaboratori e tutti gli operatori della filiera coinvolti.
Come riportano nel loro comunicato ufficiale, “Rhiag Group opera anche nell’ottica di proteggere il business della nostra filiera automotive aftermarket e ripartire più veloci di prima”.
Ecco come si sono organizzati, in ottemperanza al DPCM 11 marzo 2020 e nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza anti-contagio del decreto (rispetto della distanza minima prevista di 1 metro, l’adozione di strumenti di protezione individuale come mascherina e guanti, come previsto dall’art.1, punto 7):
- La distribuzione Rhiag è gestita attraverso le filiali sul territorio italiano, aperte in accordo con le specificità locali;
- Le attività al banco sono sospese, ma continuano le consegne attraverso la rete dei corrieri convenzionati;
- Il supporto ai clienti flotte è assicurato attraverso il servizio di help desk interno anche per la segnalazione dei ricambisti e delle officine convenzionati attivi;
- L’attività di ufficio prosegue con la modalità lavoro agile c.d. smart working ovunque possibile.


Torna all'indice
 

Groupauto Italia

Groupauto Italia ha attivato le adeguate procedure e ove possibile fa sapere di aver adottato la modalità di smart-working al fine di garantire la sicurezza di tutti i dipendenti.
L’azienda, inoltre, segnala che l’ufficio Customer Care a supporto del business flotte è regolarmente attivo a disposizione di tutta la filiera. In piena attività anche il servizio supporto clienti Promek Evolution, software gestionale di Groupauto Italia.
Il messaggio dell’azienda: “per quanto distanti possiamo essere in questo momento, ricordiamo la nostra presenza e il nostro supporto per superare questa nuova sfida tutti insieme”.


Torna all'indice

I.DI.R.

Il distributore campano di Casalnuovo (NA), I.DI.R. ha deciso di non fermarsi in ottemperanza alle recenti disposizioni e nel rispetto e nella salvaguardia della salute di tutti. L’azienda prosegue dunque la sua attività, attuando tutte le disposizioni attualmente vigenti: la logistica e i trasporti funzionano regolarmente.

Torna all'indice

Gianfranco e Giorgio Superti Srl Ingrosso Ricambi Auto di Roma

“L’azienda, con la storica sede di Via dei Monti di Pietralata 16a, anche in questo periodo è rimasta operativa per garantire a tutta la sua clientela l’apporto di ricambi ed accessori”, questa la comunicazione ufficiale dell'azienda arrivata in redazione.

Torna all'indice

CIDA Autocomponents

Il distributore di Bari, CIDA Autocomponents, in questi giorni così particolari, è al fianco di colleghi, ricambisti, officine e a tutti i cittadini italiani.
In ottemperanza alle recenti disposizioni governative, l’azienda va avanti, nel rispetto di tutte le norme e misure di sicurezza necessarie, e prosegue il suo lavoro per garantire il servizio di pubblica utilità.
Ecco il commento di Nilo Carolillo, fondatore di CIDA: “Sono un imprenditore di una PMI italiana, ho 58 dipendenti e sono giorni che cerco in qualche modo di sdrammatizzare e dare fiducia a chi cerca sostegno da parte mia. Abbiamo adottato tutti i provvedimenti di sicurezza per evitare il contagio ma ho tanta paura di questo virus per la mia famiglia e i miei dipendenti ma, oltre alla questione legata alla salute, rimane anche la mia preoccupazione sulla tenuta dei conti aziendali: non mi spaventa l’interruzione delle vendite, quelle le recupereremo nei prossimi mesi (approfitteremo di questo blocco lavorativo per stare in famiglia o dedicarsi a qualche hobby casalingo), ma il blocco economico che porta a generare e le sue conseguenze. Pertanto, la mia azienda onorerà le prossime scadenze (intese come pagamenti), perché da sempre ho adottato un sistema di gestione finanziaria evitando sprechi e mettendo al primo posto l’equilibrio della società stessa, a discapito delle mie esigenze personali. Ma se questa azione non viene fatta dalla maggior parte di noi, si creerà una voragine a tutti i livelli, spero che la coscienza di tutti prevalga per favorire il bene comune contro l’individualità. E spero anche il nostro Governo cominci a fare sul serio dimostrandoci i fatti e non solo emanando comunicati e intenzioni”.


Torna all'indice

REDCAR & SPS

Distributore nelle regioni Lazio, Umbria e Toscana.

Torna all'indice

Go Automotive

 

    AZ Group

AZ Group, il gruppo composto da AZ Car e BCR e D&D Italia, fa sapere di essere operativo, portando avanti tutte le sue attività e attenendosi a tutte le disposizioni e raccomandazioni previste dal Decreto.
 

    Cati

#noicisiamo e siamo #apertipervoi: così CATI spa fa sapere di continuare ad essere operativa per garantire il servizio di distribuzione ricambi auto e, in questo modo, sostenere la filiera dell’aftermarket automobilistico nazionale.
La volontà principale di CATI spa è proteggere e salvaguardare la salute di tutti gli attori della filiera; per questo motivo (in ottemperanza al DPCM 11/3/2020, al successivo DPCM 22/3/2020 e nel pieno rispetto delle misure di sicurezza) già da diversi giorni sono state apportate alcune variazioni riguardanti sia lo svolgimento delle attività lavorative interne all’azienda, che la logistica inerente la distribuzione dei ricambi auto.

    Demauto

Aperto anche il distributore Demauto, oltre alla sede centrale di Bari sono aperte le filiali di Firenze, Padova, Napoli, Milano. Demauto inoltre informa tutti sulla propria pagina facebook "si è rigorosamente adeguata alle regole ed istruzioni impartite dal Ministero della Salute in relazione alle misure atte a prevenire contagio da Coronavirus".

Torna all'indice

GGroup

Il distributore GGroup è operativo: ordini tramite web e consegne a mezzo corriere (prestare attenzione agli orari aggiornati dei cut-off). Per salvaguardare la salute di tutti, abbiamo deciso di chiudere il banco clienti delle sedi di Casalnuovo e Catania. È invece operativo il servizio pacco chiuso della sede di Casalnuovo", questo il messaggio diffuso dall'azienda e visibile sulla home page del sito ufficiale.

Torna all'indice

Sarat

Operativo anche Sarat, il distributore ligure. L’azienda garantisce il servizio e la sua operatività in ottemperanza alle recenti disposizioni governative e nel rispetto di tutte le norme e misure di sicurezza necessarie.

Torna all'indice

Svet Ricambi

Il distributore pugliese Svet Ricambi è anch’esso attivo e operativo in ottemperanza alle recenti disposizioni e nel rispetto e nella salvaguardia della salute di tutti.

Torna all'indice

VIVI

VIVI Srl, distributore di ricambi e accessori auto a proprio marchio VIVI AUTOPARTS, in conformità e nel rispetto delle direttive impartite, garantisce spedizioni in tutta Italia del suo materiale.

Torna all'indice

Inter Cars Italia

Inter Cars Italia è operativa. Ecco la comunicazione ufficiale dell’azienda: “Nonostante il difficile momento che la nostra nazione e la filiera automotive stanno vivendo, Inter Cars Italia Srl è operativa e sempre pronta ad essere al servizio del cliente e lo fa con la stessa energia e dedizione di sempre. Il personale del magazzino è operativo, garantendo il rispetto delle misure di sicurezza previste dal DPCM 11 Marzo 2020. Il personale degli uffici sta lavorando in modalità smart working da remoto. Attualmente i rifornimenti dai magazzini di Croazia e Polonia sono attivi pur con qualche leggero ritardo per i controlli alle frontiere. Si invitano i clienti a contattare i numeri 3929127663 e 3381233178 in caso di richiesta di informazioni o necessità. Inter Cars c’è!”.

Torna all'indice

Movidis

Da martedì 24 marzo 2020 Movidis Srl sarà nuovamente operativa. Lo fa sapere l'azienda in una comunicazione rivolta a tutti i clienti e firmata dall'amministratore delegato, Paolo Nidasio.
"Nonostante la situazione sanitaria dovuta al COVID-19 sia ancora molto critica, la nostra azienda ha ritenuto opportuno, in ottemperanza a tutte le prescrizioni governative per lavorare in completa sicurezza, riprendere la propria attività con le seguenti modalità, fino a nuova comunicazione:
  • La logistica e il servizio clienti saranno operativi dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 18:00.
  • Non sarà consentito l’accesso in azienda a clienti, fornitori e corrieri.
  • Il ritiro del materiale da parte dei clienti potrà essere effettuato all’esterno della nostra struttura, previo appuntamento telefonico.
  • Per i corrieri ALPA, CITYLINE e CPA sarà garantita una sola consegna al giorno, la mattina successiva all’ordine (orario limite per invio ordini ore 17:30). Per i corrieri BRT e GLS sarà garantita la consegna con le solite tempistiche e con orario limite invio ordini ore 17:00. Chiaramente, vista la situazione, ci potranno essere dei ritardi nelle consegne rispetto agli orari abituali e vi preghiamo di comunicarci preventivamente eventuali vostre chiusure o orari ridotti.
  • Non sarà effettuata la gestione dei resi.
  • La FILIALE di BRESCIA continuerà a rimanere CHIUSA fino a nuova comunicazione.
Confidiamo nella vostra collaborazione rispettando queste semplici regole, così da tutelare la nostra e la vostra salute e permetterci di proseguire la nostra attività durante questa emergenza. Un caro saluto ed un in bocca al lupo a tutti".
Torna all'indice

Givam Automotive

#celafaremo: così Givam Automotive, distributore di San Ferdinando (RC), fa sapere di essere operativo per garantire il servizio di distribuzione ricambi.
 
Torna all'indice

 

Ricambisti (elenco in aggiornamento)

Autoricambi Etruria S.R.L di Livorno

Autoricambi Palermo Carmelo di Ramacca (Catania)

Autoricambi Belluno

DCR Ricambi di Catania

D.E.R. Srl di Casalnuovo di Napoli

Autoricambi Romano Fabio & C di Somma Vesuviana (NA)

Ansani Group di Palo del Colle (BA)

Automotive Parts di Reggio Calabria

Stop & Start Srl di Catania

Framas Ricambi Srl di Sant’Agata li Battiati (CT)

FBS Autoricambi di Ragusa

Autoricambi Tecnauto di Bitonto (BA)

AGM Ricambi di Calenzano (FI)

CoArSa di Sanluri (SU)

Il ricambista sardo CoArSa continua a offrire il suo servizio sul territorio. “Nel nostro cuore sentiamo l’obbligo di essere al vostro fianco, garantendo la mobilità delle persone impegnate nella gestione di questa emergenza: medici, infermieri e mezzi di soccorso”. Noi ci siamo!”, è questo il messaggio del team CoArSa.
 

F.A.E.G. di Arbizzano di Negrar (VR)

F.A.E.G. Centro Ricambi Auto di Arbizzano di Negrar (VR) è aperta al servizio delle autofficine della provincia di Verona. Il personale è ridotto, ma i servizi sono attivi: ricezione ordini e consegna ricambi.
 

Meduri Group di Pellaro (RC)

Punto Ricambi di Bandoli M. Roguletti M. & C. SAS di Fano (PU)

Telos Group

I ricambisti del gruppo Telos garantiranno, nel rispetto di quello che sta accadendo e di quanto consentito dal DPCM, il necessario per permettere alle officine di operare sui mezzi che necessitano di riparazioni urgenti. Assicureranno, quindi, l’operatività di ogni sede principale seppur con personale ridotto al minimo e consegne limitate, per tutelare i clienti e i collaboratori.
Ecco la lista dei ricambisti aperti:
  • Casa dell’Auto Srl (Filiali: Pavia, Torricella Verzate e Broni)
  • Remsa Spa (Filiali: Modena, Castel Maggiore, Grattatico e Vignola)
  • Telos Piemonte: PF, Sandro Freni, ADM, Vimar (Filiali: Torino, Moncalieri, Torino)
  • Autoricambi Toschi Srl (Cairate, Villa Cortese)
  • Faes (Parma)
  • Dancar (Filiali: Pero, tre a Milano e Carlazzo)
  • Cea Srl (Filiali: Alessandria e Novi Ligure)
  • Maber Autoricambi Sas (Castano Primo)
  • La Ri-Car (Abbiategrasso)
  • Autoricambi Corbetta (Corbetta)
  • E.RIC.A. Emporio Ricambi Auto Srl (Filiali: Conegliano, Vittorio Veneto e Pieve di Soligo)
  • Autoricambi P.D.M. Srl (Filiali: Udine e Trieste)
  • Nuova Rea Srl (Filiali: Crema e Castellone)
  • Autoforniture Silvestri (Filiali: Forlì, Cesena)
  • Numero Uno Srl (Filiali: Concorrezzo e Sesto San Giovanni)
  • Ribe (Lissone)
  • New Ge.car (Bra)
  • Lodi Ricambi (Lodi)
  • Dara Ricambi (Burolo)

Vori Autoricambi S.R.L. di Pesaro (PU)

"Siamo a disposizione delle officine del territorio (province di Pesaro, Rimini e Ancona), nonostante ci troviamo nel territorio più colpito dal virus dopo la zona lombarda. Operiamo con orario di apertura mattutina, consegne a domicilio pomeridiane e reperibilità h24 via Whatsapp, nel rispetto delle disposizioni sanitarie per la tutela della salute nostra e dei nostri clienti".

Euro Ricambi Srl di Pescara

CDA Autoricambi di Simaxis (OR)


 
  Torna all'indice

Icons made by Eucalyp from www.flaticon.com

Photogallery

Tags: distribuzione ricambi

Leggi anche